25 aprile. L'Anpi Catanzaro sarà al Parco della Biodiversità e deporrà un fiore sulle vie dedicate ai partigiani

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images 25 aprile. L'Anpi Catanzaro sarà al Parco della Biodiversità e deporrà un fiore sulle vie dedicate ai partigiani

  20 aprile 2021 19:52

di CLAUDIA FISCILETTI

È iniziata ieri la "strada verso il 25 aprile" del Comitato provinciale Anpi Catanzaro, con la presentazione in streaming del libro di Marilena Delli Umuhoza, "Negretta, baci razzisti". Il primo di una serie di incontri online che si protrarranno fino al 30 aprile, mirati a celebrare la Festa della Liberazione affrontando temi che possano creare terreno fertile per un dibattito, dalla Costituzione all’attualità della Resistenza; al razzismo ai vari neofascismi sempre presenti, e poi incontri con gli studenti in scuole di ogni ordine e grado. 

Banner

"Siamo entrati nel vivo delle iniziative per la Festa della Liberazione che anche quest’anno, purtroppo, avrà molte limitazioni per le manifestazioni all’esterno considerata la situazione pandemica ancora preoccupante", così Mario Vallone, presidente dell'Anpi Catanzaro, spiega il motivo per cui si sia deciso di promuovere iniziative online nonostante le limitazioni imposte dai protocolli covid: "Nel calendario civile la data del 25 Aprile rimane senza dubbio la più importante, perché segna la fine della dittatura nazifascista, la riconquistata libertà, la nascita della democrazia. L’impegno per difendere questi valori non è finito e non potrà mai finire. Ancora presenti nella società rimangono nostalgici del ventennio, negazionisti della barbarie fascista che aveva portato l’Italia alla guerra accanto ai nazisti, alle leggi razziali, al confino, al tribunale speciale. Tendenze sovraniste e ultranazionaliste pericolose si rintracciano in tutta Europa trovando in forze politiche italiane grandi alleati".

Banner

In virtù di questo impegno l'Anpi ha invitato le cittadine e i cittadini unitamente ai Partiti, alle Associazioni, alle forze sindacali che si riconoscono nella Costituzione a compiere un gesto semplice come la deposizione di un fiore sulle vie dedicate ai partigiani, il prossimo 25 aprile. Nel capoluogo calabrese una delegazione Anpi "si recherà a deporre i fiori partendo simbolicamente dalla via dedicata al partigiano Aldo Barbaro, figura particolarmente amata della Resistenza italiana. Nato a Catanzaro nel 1922, fucilato a Coassolo Torinese il 21 aprile 1944, ufficiale, Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria. Andremo poi ad onorare Saverio Papandrea, Vinicio Cortese, Mario Greco, e gli altri antifascisti e partigiani inseriti nella toponomastica della città", ha anticipato Mario Vallone.

Banner

Non solo, sempre il 25 aprile, dalle 9.30, l'Anpi sarà al Parco della Biodiversità con "una manifestazione semplice e nel rispetto delle disposizioni anti covid, per celebrare degnamente la Festa della Liberazione, come facciamo ormai da quasi vent’anni".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner