A Badolato levata di scudi intorno al parroco, di cui alcuni fedeli hanno chiesto la rimozione

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images A Badolato levata di scudi intorno al parroco, di cui alcuni fedeli hanno chiesto la rimozione
La Chiesa di Santa Maria della Sanità a Badolato
  20 marzo 2022 19:51

Riceviamo e pubblichiamo la levata di scudi di gruppi di parrocchiani a difesa del parroco di Badolato, Don Salvatore Tropiano, dopo la lettera inviata da alcuni fedeli  all'arcivescovo Claudio Maniago per chiedere di "porre fine ad un’anomala vita spirituale" (LEGGI QUI LA DENUNCIA)

Don Salvatore Tropiano non è rimasto da solo a subire la gogna mediatica a cui alcuni badolatesi lo stanno sottoponendo. Molti sono i fedeli appartenenti alla Parrocchia Ss. Angeli Custodi che lo sostengono e lo proteggono da tutto il fango che gli stanno ingiustamente riversando addosso e si sono già attivati per informare Sua Eccellenza il Vescovo, il solo che ha l'autorità, la competenza e il discernimento per affrontare e dirimere le questioni che si verificano nella sua diocesi.

Banner

É incomprensibile e illogica l'ostinazione di questi badolatesi che stanno facendo il diavolo a quattro per far rimuovere un Parroco che ha già fatto domanda di pensionamento due anni fa e che solo per obbedienza al Vescovo ha accettato di prolungare il suo Ufficio. Questo meschino accanimento nei confronti di una persona anziana, che, come tutti sanno, non gode di ottima salute, è assurdo, considerando che appena in Curia ci sarà la possibilità di nominare un nuovo parroco, l'attuale potrà tranquillamente lasciare l'incarico.

Banner

I parrocchiani fedeli a don Salvatore volutamente non sono finora intervenuti nel disgustoso dibattito mediatico che si è scatenato sui social, per non alimentare scandali, per non fomentare litigi, ma soprattutto perché inorriditi che, nel momento storico che stiamo vivendo, con migliaia di morti, di fronte allo spettro di una guerra mondiale, c'è chi spudoratamente spreca pensieri, parole e energie per questioni di risibile importanza.

Banner

Nei giorni scorsi mentre qualcuno era indaffarato a insultare, provocare scompiglio e a inasprire gli animi dei propri concittadini, i fedeli della Parrocchia Ss. Angeli Custodi, in comunione col parroco don Salvatore, si attivavano per raccogliere fondi da inviare in Ucraina e per organizzare giornate di adorazione Eucaristica per invocare la pace.

I gruppi parrocchiali: Caritas, Consiglio Affari Economici, Catechisti, Schola cantorum, Apostolato della Preghiera e Comitato feste

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner