A Catanzaro "La musica nel cuore" per sostenere la "Casa paese" di Cicala

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images A Catanzaro "La musica nel cuore" per sostenere la "Casa paese" di Cicala
Da sinistra: Enza Matacera, Elena Sodano, Alfredo Cosentini

Presentato al Piccolo del teatro Politeama l'evento organizzato da tre Clubs Lions di Catanzaro (Mediterraneo, Rupe ventosa e Temesa) che si terrà al Supercinema giorno 6 Maggio alle ore 18,30.

  27 aprile 2022 11:47

di TERESA ALOI

Che si chiami sfida o missione non fa differenza. Il progetto di ospitalità diffusa che, grazie a Ragi Onlus presieduta da Elena Sodano, ha ridisegnato il paese di Cicala, nel Catanzarese, come una casa, per i pazienti e le loro famiglie, che possono affidarsi ad una comunità e riappropriarsi della relazione umana, di una quotidianità libera, è molto di più. 

Banner

Banner

Banner

E come tale va sostenuto e aiutato. Va in questa direzione l'evento organizzato da tre Clubs Lions di Catanzaro (Mediterraneo, Rupe ventosa e Temesa) che si terrà al Supercinema il 6 maggio alle ore 18,30. L’evento è un concerto di beneficienza intitolato: Musica nel cuore"

Un evento presentato al Piccolo del Politeama da Enza Matacera, anche a nome dei colleghi Carlo TalaricoVincenzo Arnò.

Tre le band cittadine ed una di Guardavalle  che, attraverso la musica, mostreranno un tangibile segno di solidarietà nei confronti dell’umanità soffrente perché afflitta da demenza.

"Una gran voglia di aiutare come del resto abbiamo già fatto", ha spiegato Alfredo Cosentini, socio Lions, musicista e medico.

"E l'augurio è che la città di Catanzaro risponda nel miglior modo possibile - ha aggiunto Enza Matacera - perché aiutare  ed essere presenti è la miglior cosa che si possa fare per aiutare a crescere Casa Paese".

Del resto "sapere di avere accanto persone di parola e non di parole è il nostro punto di forza", ha spiegato Elena Sodano. Con commozione ha ricordato i primi passi del progetto che a giugno compirà un anno e con soddisfazione ha annunciato la presenza del progetto all'European Crowdfunding Festival a Bari, aggiungendo che "costruiremo altre case Paese in altri centri della Calabria, per non sperdere talenti giovani, come Fabiano Gregoraci, falegname di Davoli, che oggi lavora a Milano". Per dare loro possibilità concrete, come quelle che Elena Sodano dà a chi deve imparare a rinascere dopo la malattia sanando le fratture irreparabili nelle vite di molti pazienti e delle loro famiglie. Questa si che è una sfida. Tutta da vincere.  

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner