A Catanzaro la protesta degli infermieri co.co.co, Rotundo (Fare per Catanzaro): "Usati e gettati via"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images A Catanzaro la protesta degli infermieri co.co.co, Rotundo (Fare per Catanzaro): "Usati e gettati via"

  06 settembre 2022 15:51

"Era il 30 novembre 2020 quando in piena pandemia le criticità sanitarie e non solo erano ormai all'ordine del giorno. Proprio in quella data con emergenza covid venivano assunti con contratto "co co co"  per la bellezza di 35 ore lavorative settimanali ben 81 infermieri pronti a mettersi a rischio con questo contratto assolutamente non tutelato ma a disposizione della cittadinanza. Nonostante i rischi per loro e per le loro famiglie non hanno esitato a recarsi all'ente fiera di Catanzaro Lido e Hub vaccinale di Lamezia Terme e laddove c'era bisogno per lavorare duramente e lottare contro il mostro che ha coinvolto l'intera umanità".

Lo scrive Cristina Rotundo esponente di Fare per Catanzaro.

Banner

"Ma la loro disponibilità purtroppo non è stata apprezzata evidentemente in quanto il 31 marzo 2022 dopo vari rinnovi questi infermieri si sono visti dimezzare le ore lavorative per arrivare al 31 agosto. Ben ottantuno persone che hanno lavorato in maniera estenuante correndo rischi e senza mai opporsi sia per dare una mano alla comunità ma anche nella speranza di avere un futuro lavorativo ben solido . Nulla. Usati e gettati via in quanto ad oggi si ritrovano con 12 ore lavorative per arrivare alla scadenza definitiva del prossimo 31 ottobre". 

Banner

"Sono amareggiati nonostante consapevoli che la loro figura serva per contribuire agli estenuanti turni del personale attuale.
Ma sono anche arrabbiati perché considerati prima "eroi" e oggi inutili. Hanno, nonostante il contratto non prevedesse turnazione o orari imposti,  lavorato su turni come fossero dei veri e propri contrattualizzati a tempo indeterminato. Si chiedono perché non dare e non avere una continuità?  Faccio appello per queste persone e mi faccio portavoce sperando che la loro protesta possa arrivare a chi di competenza che possa interessarsi e non girarsi dall'altra parte facendo finta che a nulla sono serviti".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner