A Conflenti tutti in piazza per dire "basta" alla guerra e all'invasione russa in Ucraina

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images A Conflenti tutti in piazza per dire "basta" alla guerra e all'invasione russa in Ucraina

  03 marzo 2022 12:05

Tutti in piazza per dire "basta" alla guerra e all'invasione russa in Ucraina. Conflenti chiede a gran voce la fine delle ostilità, dopo la bellissima iniziativa di solidarietà di rendersi disponibili ad accogliere le famiglie ucraine in fuga dalla guerra che ha visto scendere in campo tutte le componenti della popolazione conflentese tra cui don Adamo Castagnaro (Rettore della Basilica Madonna della Quercia) domani, venerdì 04 marzo alle ore 16.30, molte persone si raduneranno in piazza.

 La mobilitazione è organizzata dall’Associazione Una Voce Tante Voci insieme ai volontari di servizio civile del Centro studi Futura in collaborazione con i giovani del gruppo parrocchiale guidati da don Adamo Castagnaro (Rettore della Basilica Madonna della Quercia).

Banner

Intorno alle 16:45, dopo i saluti del Sindaco Emilio D’Assisi, il corteo muoverà i primi passi lungo le vie del centro urbano e intorno alle 17:30 arriverà d’avanti Basilica Madonna della Quercia dove sarà accolta dal Rettore don Adamo il quale guiderà un momento di raccoglimento, riflessione e preghiera.

Banner

La manifestazione darà il via ad una raccolta di beni di prima necessità che vedrà protagonista l’intera popolazione di Conflenti e di tutti i paesi limitrofi che vorranno dare una mano.

Banner

"Anche noi come ha fatto il Pontefice ci appelliamo a quanti hanno responsabilità politiche, perché facciano un serio esame di coscienza davanti a Dio, che è Dio della pace e non della guerra; che è Padre di tutti, non solo di qualcuno, che ci vuole fratelli e non nemici" dichiara don Adamo.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner