A Sersale si discute delle problematiche inerenti al servizio vaccinazione

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images A Sersale si discute delle problematiche inerenti al servizio vaccinazione

  18 luglio 2019 16:56

A Sersale le problematiche inerenti al servizio vaccinazione sono state al centro dell’incontro fortemente voluto dall’amministrazione e concretizzatosi questa mattina presso la sala consiliare del comune di Sersale.

Dopo aver ringraziato per la loro disponibilità e la loro presenza i dottori De Vito e Raffa dell’Asp di Catanzaro, Servizio Vaccinazioni, il primo cittadino Salvatore Torchia ha voluto rimarcare ancora una volta quanto le aree interne vengano penalizzate per le continue soppressioni di servizi sanitari.

Banner


Nel suo intervento il dottore De Vito ha fatto riferimento alle vibrate proteste del Sindaco di Sersale per le modifiche in atto del servizio vaccinazioni che penalizzano i centri periferici, cogliendo l’occasione per spiegare i motivi che hanno indotto l’ASP ad una razionalizzazione dei servizi vaccinali.

Banner

“La chiusura di tutte le sedi periferiche (Sersale. Botricello e Tiriolo) - ha spiegato De Vito- risponde ad esigenze di carattere tecnico e di idoneità dei locali, ma anche di carenza di risorse umane e professionali”.

Banner

 Dopo aver evidenziato, soprattutto, la necessità di garantire presidi vicini agli ospedali, così come stabilito dai decreti legge in materia, ha aggiunto “Ad oggi funzionano i centri di Soverato, Catanzaro lido e Soverato e si stanno ponendo in essere le condizioni di un centro a Germaneto di concerto con l’Azienda Materdomini”.


Dell’aspetto legato, invece, all’importanza di centri vaccinali a misura di bambino con elevati livelli di sicurezza e di confort ne ha discusso Dr. Raffa che, inoltre, ha illustrato il contenuto del decreto che fissa i requisiti indispensabili per poter far funzionare un centro vaccinazioni.

 
Nel corso dell’incontro, cui hanno partecipato anche il Presidente del consiglio comunale Carmine Capellupo, l’Assessore alla Sanità del Comune di Sersale Angela De Fazio, il Sindaco di Zagarise Domenico Gallelli con il delegato alla sanità dello stesso Comune Antonella Bonaccorsi ed il capogruppo di minoranza del Comune di Sersale Francesco Perri, è stata evidenziata, da parte di tutti, la assurdità di penalizzare le popolazioni delle aree interne nell’erogazione dei servizi finanziari in generale ed in particolare nel fondamentale servizio delle vaccinazioni e tutti i presenti hanno assunto l’impegno di interessare della problematica i vertici sanitari regionali e provinciali nonché le sigle sindacali e le associazioni di categoria di medici di medicina generale e pediatri che potrebbero, ove si creassero le condizioni, dare una grossa mano alla soluzione del problema.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner