A Soveria Mannelli l'assemblea di Unarma, Riccio: "Per la prima volta i colleghi di questa Caserma incontrano un Sindacato"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images A Soveria Mannelli l'assemblea di Unarma, Riccio: "Per la prima volta i colleghi di questa Caserma incontrano un Sindacato"
Il gruppo di Unarma
  05 aprile 2024 17:01

Si è tenuta questa mattina un'assemblea sindacale nella Caserma dei Carabinieri di Soveria Mannelli (CZ) organizzata dalla Segreteria Regionale del Sindacato Unarma, una delle organizzazioni maggiormente rappresentativa nell'Arma dei Carabinieri.

L'assemblea presieduta da Fabio Riccio, il Segretario Generale Regionale calabrese di Unarma, coadiuvato da una delegazione composta da Roberto Gidari, Segretario Regionale, da Sergio Riccio, Segretario Generale Provinciale di Catanzaro, da Luigi Morello, Segretario di Sezione di Soverato, e da Gaetano Alfieri, Responsabile Nazionale per l'istituto della previdenza.

Banner

"È la prima volta che una Organizzazione Sindacale entra nella Caserma di Soveria Mannelli - dice Fabio Riccio, il leader regionale di Unarma in Calabria - a dimostrazione che il nostro "fare Sindacato" è sinonimo di contatti e rapporti reali con i colleghi sul territorio anziché rapporti fittizi costruiti dal "FAVORINO" creato all'occorrenza. Siamo stati accolti - continua Riccio - dal Comandante della Compagnia il Capitano Gabriele Migliano ed i colleghi presenti in assemblea, rimasti entusiasti del nostro progetto sindacale, hanno immediatamente deciso di associarsi e di partecipare attivamente alla vita sindacale. Ancora un passo in avanti - conclude il Segretario Generale Regionale di Unarma in Calabria - per il nostro Sindacato che dimostra, giorno dopo giorno, di creare quell'entusiasmo occorrente e quella forza d'animo che ci caratterizza, in ogni parte d'Italia, affinché ogni Carabiniere possa rivedersi in un grande progetto sindacale e, soprattutto, in una grande famiglia di amici che fanno Sindacato, scevri da ogni condizionamento gerarchico a cui erano proni i vecchi rappresentanti delle "rappresentanze" oggi, ahinoi, incarnati in pseudo "sindacati-gialli"."

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner