Abramo customer care, Mancuso: “Coniugare le logiche industriali con gli interessi collettivi”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Abramo customer care, Mancuso: “Coniugare le logiche industriali con gli interessi collettivi”

  17 marzo 2024 10:55

“Non è in linea con l’impegno del Governo finalizzato a  creare sviluppo nel Mezzogiorno la decisione, da parte di Tim, di ridurre i volumi di traffico gestiti da Abramo Customer Care. Le conseguenze, in mancanza di soluzione ragionevoli e non più precarie e dilatorie,  sarebbero socialmente disastrose. E non è in linea, quanto Tim sta prospettando, con l’impegno incessante della Regione volto a ridurre, in una congiuntura già di per sé complessa, il bacino dell’inoccupazione che penalizza la Calabria; tant’è che il presidente Occhiuto e la Giunta regionale stanno seguendo, con estrema attenzione, le tappe di una vertenza che coinvolge centinaia di famiglie e circa 500 lavoratori calabresi”.

Lo dice il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, che aggiunge: “Non è trascurabile il fatto che Tim, pur avendo modificato la sua identità imprenditoriale puntando esclusivamente sul profitto, ha sempre lo Stato, con la  Cassa di depositi e prestiti,  tra i suoi azionisti, e che, dunque, la sua mission non può prescindere dal coniugare le logiche industriali con gli interessi collettivi”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner