Accademia di Belle Arti di Catanzaro. I laureandi della Scuola di Regia girano i primi corti in Aspromonte

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Accademia di Belle Arti di Catanzaro. I laureandi della Scuola di Regia girano i primi corti in Aspromonte

  15 giugno 2021 17:26

Accolti dalla straordinaria accoglienza riservata loro dai sindaci, Michele Spadaro ( sindaco di Laganadi) e Domenico Romeo (sindaco di Calanna), a cui si è con molto entusiasmo unito Stefano Calabró (Sindaco di Sant’Alessio), gli allievi registi Alberto De Simone, Sabrina Di Francesco e Paolo Ruello, coordinati dalla loro collega in qualità di responsabile di produzione Anna Giulia Aura, stanno in queste ore dando vita ai loro progetti cinematografici.

Organizzatore e promotore dei tre cortometraggi, Giuseppe Calabró, che ha guidato i giovani laureandi anche nella scelta delle suggestive location all’interno dei comuni delle pendici dell’Aspromonte.

Banner

Banner

I cortometraggi vanteranno una troupe ed un cast d’eccezione, tra cui il D.O.P. Demetrio Caracciolo e noti attori calabresi come Saverio Malara, Francesco Grillo, Costantino Comito e Simona Surace. A seguire le riprese sul set anche la critica e storica di Cinema Sperimentale, Letizia Paonessa, fortemente voluta dai registi per la sua profonda conoscenza del mondo dell’audiovisivo.

Banner

Sul set collaborerà inoltre l’ADAP, Accademia delle Arti e delle Professioni di Reggio Calabria, che vedrà gli studenti della classe di Make-Up Artist impegnati nella preparazione scenica degli attori.

Il progetto, fonte d’orgoglio per la Scuola di Regia dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, è stato accolto con entusiasmo dall’intera comunità accademica:

“È un sogno che prende vita, studenti e artisti di valore che non devono emigrare per laurearsi in ciò che amano: la regia come mestiere e non come hobby tra un dopolavoro e cartellino da timbrare”, dichiara il docente responsabile della Scuola Di Regia dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, il regista Giovanni Carpanzano.

“L’accademia è vita, questo è stato il motto della mia campagna elettorale e della mia elezione a direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro. Finalmente risorse e docenti di grande valore possono dare il loro contributo per un’Accademia che desidero fortemente sia radicata nel tessuto del territorio regionale. È fondamentale che progetti del genere vengano costantemente incentivati affinché invadano d’arte le strade e la vita non solo dei Catanzaresi ma di tutti i calabresi. L’arte e la cultura sono il futuro della ripresa sociale ed economica”, dichiara il direttore dell’Accademia di belle arti di Catanzaro prof. Virgilio Piccari.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner