Addio a Franco Papitto, il ricordo del sindaco di Maida: "Uomo di grande cultura"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Addio a Franco Papitto, il ricordo del sindaco di Maida: "Uomo di grande cultura"
Franco Papitto
  27 luglio 2021 13:37

“La scomparsa di Franco Papitto lascia nella nostra comunità, e nel cuore di chi lo aveva conosciuto, un vuoto enorme e un profondo dolore. Si faceva subito voler bene, Franco. Aveva amici in tutto il mondo, basta ricordare la campagna elettorale del 2012. Franco, con alle spalle una lunga carriera di stimato giornalista di importanti testate nazionali e internazionali, è stato anche candidato sindaco di Maida nel 2012 e consigliere comunale nel nostro Comune. Per sostenerlo arrivarono a Maida personaggi illustri del mondo della politica e del giornalismo nazionale. L’amicizia era per lui un valore importante e il suo carattere buono non veniva dimenticato facilmente. Soffriva da tempo, ma tutti noi speravamo che l’epilogo non fosse questo. La comunità tutta si stringe attorno al dolore dei figli Enrico e Alessandra e degli altri suoi familiari”. E’ quanto afferma il sindaco di Maida, Salvatore Paone che ricorda il giornalista Franco Papitto, scomparso ieri. Oggi alle 17.30 si svolgeranno i funerali.

“Di Franco, uomo di grande cultura che non faceva pesare perché riusciva subito a mettere tutti a proprio agio, non possiamo che ricordare immediatamente la sua profonda umanità e rettitudine morale che lo portavano ad avere un forte rispetto per l’amicizia, quella vera, senza secondi fini. Come viene ricordato in queste ore nei messaggi di cordoglio, la figura di Franco – dice ancora il sindaco - è stata fondamentale per scardinare vecchi equilibri e dare una speranza di rilancio e cambiamento alla nostra comunità, mettendo al primo posto il valore della legalità. Nel 2012 non riuscì ad ottenere il successo elettorale, ma gettò le basi solide per la vittoria del 2017, figlia del suo messaggio e della sua lezione che continua ancora oggi”.

Banner

“Per me scompare un amico, un Maestro, un uomo che con la sua dirittura morale ha rappresentato una guida e per tanti maidesi una speranza, speranza che ha dato il coraggio di avviare un lungo cammino di cambiamento che grazie a lui ancora oggi è in atto – afferma ancora il sindaco Paone -. Franco era un uomo di profonde convinzioni e di grande cultura che amava viaggiare per confrontarsi continuamente con altri popoli, non dimenticando mai però le proprie radici calabresi e la sua amata Maida, dove alla fine è tornato. Ripeteva sempre che un riscatto di questa nostra terra è possibile, ma bisogna volerlo con tutte le forze. Sono certo che saranno tanti i concittadini che rivolgeranno un pensiero o una preghiera a Franco. Il cordoglio sentito mio e dell’intera comunità va ai figli Enrico e Alessandra, al suo amato nipotino e a tutti i suoi familiari”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner