Agricoltura. Gallo: "Puntare sullo sviluppo delle aree interne"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Agricoltura. Gallo: "Puntare sullo sviluppo delle aree interne"
L'assessore Gianluca Gallo

In Cittadella incontro tra l'assessore regionale e una delegazione dell'Uncem. Previsti interventi nei prossimi mesi

  13 aprile 2021 13:37

Puntare sulla tutela e sullo sviluppo delle aree interne per imprimere un’accelerazione allo sviluppo complessivo della Calabria. Questa la parola d’ordine emersa dall’incontro, che si è svolto nella Cittadella “Jole Santelli”, tra l’assessore regionale all’Agricoltura e al Welfare, Gianluca Gallo, e una delegazione della giunta dell’Uncem, l’associazione dei Comuni interni e montani, guidata dal presidente Vincenzo Mazzei e composta da Donatella Deposito (sindaco di Parenti), Rosario Sergi (Platì), Antonio De Masi (Nardodipace) e Fabrizio Rizzuti (Cerva).

Diversi i temi trattati nel corso della riunione. In particolare, l’Uncem ha acceso i riflettori sulla necessità di sostenere, in primis attraverso il Psr 2021-2027, il ruolo centrale dell’agricoltura in montagna e delle politiche forestali, essenziali nella funzione di presidio del territorio e di salvaguardia del paesaggio. Proposta anche l’introduzione di una norma che consenta di destinare quota parte della tariffa dell’acqua potabile e del ciclo idrico integrato a copertura dei piani di manutenzione ordinari del territorio gestiti dai comuni montani. Inoltre, si è sollecitata l’adozione di misure compensative e perequative regionali a favore delle zone montane fortemente penalizzate da un minore o scarso gettito erariale e aventi maggiori costi per la gestione dei servizi, con l’obiettivo di fare della leva fiscale uno strumento per favorire la residenza delle famiglie e la permanenza delle imprese nei territori di montagna, così da rigenerare paesi e territori montani ricorrendo, a tal fine, anche a modelli di integrazione gestionale e amministrativa tra i Comuni delle aree montane, per incentivare la nascita delle Unioni dei Comuni montani a garanzia di una migliore gestione dei servizi essenziali: sanità, assistenza sociale, istruzione, trasporti pubblici.

Banner

Proposte ritenute dall’assessore Gallo «utili e di buon senso, oltreché necessarie nella loro graduale concretizzazione: la montagna, gli insediamenti urbani interni sono il cuore della Calabria. Occorre individuare metodi che, in particolare nella programmazione, portino a considerarne primario l’avvenire, conciliandolo con quello delle aree costiere e delle grandi città».

Banner

Da qui la scelta, condivisa, di proseguire nel confronto avviato, per definire nelle prossime settimane un comune percorso di lavoro che possa tradursi in pianificazione degli interventi e delle azioni che la Regione metterà in campo nei mesi a venire.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner