Agricoltura: Parentela (M5S): "Rifinanziata la 'Nuova Sabatini' con 600 milioni per le Pmi, il governo ha accolto le nostre richieste"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Agricoltura: Parentela (M5S): "Rifinanziata la 'Nuova Sabatini' con 600 milioni per le Pmi, il governo ha accolto le nostre richieste"
Il deputato M5S Paolo Parentela

Il governo ha rifinanziato con ulteriori 600 milioni di euro la “Nuova Sabatini”. La misura è stata introdotta nel decreto Lavoro e Fisco e verrà completata con un emendamento nel decreto Sostegni bis, in corso di conversione a Montecitorio.

  02 luglio 2021 12:24

 

«Il governo ha rifinanziato con ulteriori 600 milioni di euro la “Nuova Sabatini”. La misura è stata introdotta nel decreto Lavoro e Fisco e verrà completata con un emendamento nel decreto Sostegni bis, in corso di conversione a Montecitorio. Si tratta di uno dei principali strumenti di agevolazione, con l’obiettivo di potenziare la capacità produttiva delle piccole e medie imprese, agricole e agroalimentari in particolare, attraverso il sostegno all’acquisto o al leasing di macchinari, impianti, beni strumentali, attrezzature, hardware e beni immateriali come software e tecnologie digitali a uso aziendale».

Banner

Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, che aggiunge: «Come avevamo fortemente richiesto, dunque, le imprese potranno presto tornare ad investire in beni strumentali. Ciò grazie ai nuovi stanziamenti che rafforzano l’apposito strumento del ministero dello Sviluppo economico. Tali fondi consentiranno di riaprire lo sportello per la presentazione delle domande, chiuso dallo scorso 2 giugno per l’indisponibilità di risorse. La misura, resa ancor più interessante dalle modifiche e semplificazioni dell’ultima legge di Bilancio, ha una crescente richiesta di finanziamenti per il rilancio dopo la pandemia».

Banner

«Dal 2014 ad oggi, oltre 67mila imprese hanno potuto beneficiare – conclude Parentela – dei vantaggi dello Stato: con un investimento medio di circa 200mila euro per 126.237 domande ricevute e un contributo erogato di circa 2,1 miliardi di euro».

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner