Al Parco della biodiversità la giornata dell’Antica Congrega Tre Colli dedicata agli “orfani del morzello per motivi di emigrazione”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Al Parco della biodiversità la giornata dell’Antica Congrega Tre Colli dedicata agli “orfani del morzello per motivi di emigrazione”

  11 agosto 2021 14:06

Nella suggestiva cornice del Parco della Biodiversità Mediterranea, presso il Ristorante “inprimis”, si è svolta ieri la tradizionale giornata che l’Antica Congrega Tre Colli dedica annualmente agli “orfani del morzello per motivi di emigrazione”. Giunta alla sesta edizione – la prima sotto la Presidenza Bianco –, la giornata tipicamente agostana, dedicata tradizionalmente ai Congregari residenti fuori sede, è stata caratterizzata da una grande partecipazione di Congregari e amici della Congrega.

La degustazione dell’Illustrissimo morzello, piatto tipico della cucina catanzarese, accompagnata da altri cibi prelibati, ha alimentato una passione partecipativa che ha oltrepassato qualunque barriera impeditiva, pur nel rigoroso rispetto delle norme anti-Covid. L’incontro conviviale è stato preceduto da una rapida assemblea degli associati, convocata allo scopo di procedere al cambio del logo dell’Antica Congrega Tre Colli. Per l’occasione, il Presidente Francesco Bianco ha coniato il motto “nuovo logo stessa mission”, al fine di evidenziare l’esigenza di rinnovamento grafico, per una maggiore caratterizzazione e originalità, nel solco della continuità funzionale della difesa e della promozione della tradizione gastronomica locale e non solo.

Banner

Banner

La costante vitalità dell’Antica Congrega Tre Colli disvela limpidamente la goliardia che anima i congregari, nel condividere i momenti di sana convivialità e nel perseguire gli obiettivi dell’associazione. Consistente anche il numero degli amici della Congrega, che, come da tradizione, hanno contribuito a vivacizzare la serata. Naturalmente, il vero protagonista è stato l’Illustrissimo, che, abilmente preparato dal Congregario Nicola Gallella, ha deliziato il palato di tutti i partecipanti. Dopo i saluti finali, i Congregari si sono dati appuntamento per nuove e prossime manifestazioni.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner