Alla Chiesa di Sant’Antonio sfilano i collezionisti di santini

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Alla Chiesa di Sant’Antonio sfilano i collezionisti di santini

  11 dicembre 2022 14:54

di LORENZO FAZIO


Il primo raduno regionale per collezionisti di santini si è tenuto nel pomeriggio di ieri, 10 dicembre, presso la Chiesa di S. Antonio in Catanzaro, meglio conosciuta come il “Conventino”. Fortemente voluto da Fra Luigi La Rocca, organizzatore dell’evento e che possiede circa 57mila santini, l’evento è meravigliosamente riuscito e accomunato tanti collezionisti in un bel momento di storia della fede, di tradizione e di cultura popolare.

Banner

Il consueto scambio di santini è stato un momento speciale e particolare, l’immagine sacra racchiude in sé molto più che una semplice effige ma rappresenta la storia personale di un santo e tante tante preghiere.

Banner

I locali parrocchiali della Chiesa di S. Antonio hanno accolto collezionisti e curiosi per questo piacevole evento con il saluto iniziale di Fra Francesco Lanzillotta, guardiano del convento dei Frati Minori e parroco della suddetta chiesa catanzarese. Il suo intervento ha dato il via ai successivi interventi culturali tra cui quello di Demetrio Guzzardi, editore cosentino e gran collezionista con oltre 200mila santini nella sua speciale collezione. Lo stesso Guzzardi ha parlato di questo tipo di raccolte come un “Paradiso personale e storia di fede”. A seguire un altro intervento importante è stato quello di Antonio Ianniccelli, presidente del Circolo Collezionisti di Catanzaro, che ha mostrato la sua collezione di santini che fa capo prevalentemente alle immagini sacre di S. Antonio da Padova. Nonostante le difficoltà del meteo che hanno attanagliato la città di Catanzaro, l’evento è ben riuscito per la grande gioia e soddisfazione di Fra Luigi La Rocca e della sua grande passione che vuol spingere alla fede e all’amore per il Signore e i suoi santi, che ci parlano attraverso i santini parlandoci della loro vita spesa per il più grande bene, Gesù di Nazareth.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner