AMA Calabria, l'Associazione Amici della Musica presenta il tributo a Gershwin con il Marco Guidolotti Jazz Quartet

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images AMA Calabria, l'Associazione Amici della Musica presenta il tributo a Gershwin con il Marco Guidolotti Jazz Quartet

Il concerto si terrà venerdì 29 aprile nella Sala Concerti di Palazzo De’ Nobili a Catanzaro

  28 aprile 2022 11:38

 Un tributo alla musica di George Gershwin e un racconto della sua vita. Protagonisti di un appuntamento di grande rilevanza sarà il Marco Guidolotti Jazz Quartet. ‘Gershwin Suite’, organizzato dall’Associazione Amici della Musica, aderente ad AMA Calabria, presieduta da Daniela Faccio, si terrà venerdì 29 aprile, alle ore 18:00, nella Sala Concerti di Palazzo ‘De’ Nobili’ di Catanzaro. Il concerto è inserito nell’ambito del progetto CIDIM Circolazione Musicale in Italia.

 «Era da tempo che perseguivamo l’obiettivo di inserire nella nostra rassegna musicale un concerto dedicato a George Gershwin, uno dei compositori più importanti del ‘900. Marco Guidolotti e la sua band ci daranno la possibilità di apprezzare musiche che oramai sono considerate dei classici senza tempo». Le parole della Presidente Faccio sottolineano l’importanza avuta da Gershwin nel panorama musicale mondiale. Il suo crossover tra i generi ha creato una identità di un autore che ha regalato delle perle come la ‘Rapsodia in blu’, ‘Un americano a Parigi’ e ’Porgy and Bess’, opere che ancora oggi sono inarrivabili.

Banner

Le tessiture musicali jazz, blues e classiche scritte dal compositore americano saranno esaltate dall’estrema qualità del quartetto guidato da Marco Guidolotti, che con il suo sax baritono mostra una espressività non comune. Non solo una narrazione musicale, quella a cui si potrà assistere nel corso del concerto. Immagini, video inediti della New York degli anni ‘20 e ‘30, ma anche le parole con cui Gino Saladini racconterà la vita di un mito della musica, creeranno il perfetto connubio tra i racconti della vita e le composizioni di un artista che è riuscito a rivoluzionare il modo di concepire la musica

Banner

Marco Guidolotti, al sax baritono, Felice Tazzini, al pianoforte, Francesco Pierotti, al pianoforte e Valerio Vantaggio, alla batteria, e la voce narrante di Saladini sapranno condurci nel mondo degli Anni Ruggenti degli Stati Uniti. Questo è stato il periodo in cui, accanto alla rivoluzione industriale, alla xenofobia e al proibizionismo, l’America trovava in George Gershwin un artista che ha saputo coinvolgere un vasto pubblico con le sue composizioni. Ogni classe sociale è riuscita ad apprezzare le opere di un musicista straordinario.

Banner

Il Marco Guidolotti Jazz Quartet proporrà brani tratti dal songbook di George Gershwin da solo, unitamente ad altri che portano la firma congiunta con il fratello Ira. L’immancabile ‘Rapsodia In Blu’, inserita anche da Woody Allen nel suo film ‘Manhattan’, ‘The Man I Love’, famosa anche nella straordinaria interpretazione di Billie Holiday, ‘’S Wonderful’, che conta migliaia di esecuzioni, ‘Love Is Here To Stay’, che ha nella esecuzione di Ella Fitzgerald e Louis Armstrong il suo vertice più alto, e la sublime ‘Summertime’ sono solo alcuni esempi di un repertorio che non mancherà di farci sognare ad occhi aperti, grazie alle perfette riletture del Marco Guidolotti Jazz Quartet.

 Sarà possibile assistere al concerto del Marco Guidolotti Jazz Quartet con l’abbonamento per l’anno 2022 oppure con l’acquisto del biglietto d’ingresso in vendita prima del concerto. L’ingresso sarà consentito solo se muniti di Super Green Pass e di mascherina FFP2.

GLI ARTISTI

MARCO GUIDOLOTTI è uno dei più noti sassofonisti del panorama musicale italiano. Si diploma in clarinetto nel 1999 al conservatorio di Musica A. Casella di L'Aquila con il maestro Domenico Lanzara, successivamente si specializza in sassofono con i Maestri Gianni Oddi e Sandro Deidda. Nel 2010 si laurea in Musica Jazz presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, con i maestri Paolo Damiani e Danilo Rea, con il massimo dei voti. Vanta collaborazioni internazionali con artisti come Ennio Morricone, Woody Allen, Andrea Bocelli, David Foster, Luis Bacalov, solo per citarne alcuni. Collabora stabilmente con la RAI e Mediaset, ed ha registrato più di 90 colonne sonore come solista per il cinema e la televisione italiana. Nel 2010 ha vinto il premio Massimo Urbani, poi pubblicato un progetto intitolato “ETRUSCHinJAZZ” esperienze Musico–Mitologiche, edito dall'omonima etichetta discografica. Ha all'attivo un progetto dedicato a Gerry Mulligan, ‘S Wonderful, disco pubblicato con Tosky Records, con il quale si è esibito in alcuni teatri del mondo, quali Bangkok (Music Hall, Culture Building, Chulalongkorn University), per il festival italiano di jazz e Istanbul (teatro casa d'Italia, sede dell'istituto italiano di cultura italiano). Ha partecipato come sideman in alcuni importanti dischi con Fabrizio Bosso, Stefano di Battista, Paolo Damiani, Alex Britti, Fiorella Mannoia. É impegnato nei grandi eventi musicali e tour teatrali con il Sistina, l’Auditorium Parco della Musica di Roma, l’Arcimboldi di Milano, Friends and Partners, LiveNation, ed ha suonato nei più importanti festival del mondo, come Umbria Jazz, Montreal Jazz, Ottawa jazz, Ascona jazz, Bogotá jazz, Medellin Jazz, Perth, Canberra, Mosca, Vienna, Tomar, Buenos Aires, Nantes, Ankara, Izmir, Minsk, ecc. Nel 2018 è stato nominato “Primo Sax Baritonista” Italiano dalla rivista JAZZIT. A tutto ciò affianca la sua attività di docente di Saxofono Jazz e di Tecniche di Improvvisazione Jazz presso il conservatorio statale di musica O. Respighi di Latina e di Sax Jazz presso il conservatorio Nino Rota di Monopoli (BA).

 FELICE TAZZINI è pianista, arrangiatore e compositore. Sebbene abbia seguito gli studi classici, arrivando a conseguire il diploma di compimento inferiore in pianoforte, sin da subito inizia anche un percorso di musica elettronica e di attività di studio di registrazione. Nel 2010 si diploma con il massimo dei voti e lode in pianoforte jazz presso la scuola Percentomusica di Roma diretta dal Maestro Massimo Moriconi sotto la guida dei maestri Massimo Fedeli, Ettore Gentile e Ramberto Ciammarughi, del quale segue anche un corso di perfezionamento di 2 anni. Nel 2019 si segnala, oltre i tanti concerti, un concerto in particolare con il trombettista Enrico Rava mentre nel 2020 si segnala il concerto con il batterista Roberto Gatto, infine nel 2021 si segnala il concerto in quartetto con il sassofonista Max Ionata. Nel 2020 si laurea in pianoforte, arrangiamento e composizione jazz con votazione 110 e lode. A gennaio 2022 esce il suo primo disco da leader “My little world” edito dalla WoW Records.

 

FRANCESCO PIEROTTI Consegue la laurea in Biennio Jazz presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma sotto la guida del Maestro Stefano Cantarano, precedentemente si diploma in Contrabbasso Classico presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Briccialdi” di Terni con il maestro Francesco Fraioli. Ha insegnato Contrabbasso presso il conservatorio Tito Schipa di Lecce e basso elettrico presso il Conservatorio G. B. Martini di Bologna. Attualmente vive in Italia dove svolge attivita` didattica e concertistica, collaborando con molti musicisti del panorama Jazz nazionale ed internazionale. Ha alcuni progetti a suo nome, tra questi il duo STEP TWO e il FRANCESCO PIEROTTI TRIO, con i quali ha realizzato diversi dischi.

 VALERIO VANTAGGIO Nato nel 1989, Valerio Vantaggio e` un batterista. Laureatosi al conservatorio Licinio Refice di Frosinone (RM) in Batteria Jazz, e` attivo nel panorama musicale romano, italiano e internazionale, ed e` conosciuto prevalentemente nell’ambiente jazz sin dal 2005. Dall’inizio della sua carriera ha collaborato con numerosi artisti di rilievo tra cui Dave Liebman, Jesse Van Ruller, Fabrizio Bosso, Maurizio Giammarco, Germano Mazzocchetti, Enrico Rava, Tommy Smith, Alfredo Paixao. Inoltre ha registrato numerosi dischi e mostrato il suo talento esibendosi su prestigiosi palchi nazionali come l’Auditorium Parco della Musica di Roma, Casa del jazz, Villa Celimontana e nei piu` importanti jazz club della capitale e in tutta Italia, dal Tanjazz Festival di Tangeri (Marocco) all’ Izmir Jazz Festival (Turchia), dai vari tour in Finlandia fino al The Loop Jazz Club di Praga.

 GINO SALADINI, scrittore di thriller di successo ("L'uccisore" pubblicato da Rizzoli editore; "Hypnos" edito da Sonzogno editore; "Roma giungla" edito da Marsilio editore) e di sceneggiature ("Albedo" e "Il tunnel trasparente" del regista Christian Lucidi). Criminologo e medico legale opinionista RAI, SKY e Mediaset.

 IL PROGRAMMA

Rapsodia In Blu

Oh Lady be Good

But Not For Me

The Man I love

‘S Wonderful

I Got Rhythm

They Can’t Take It Away From Me

Love Is Here To Stay

Summertime

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner