Ancora rifiuti nel torrente Scilotraco al confine tra Cropani e Sellia Marina. I sindaci: "L'area sarà videosorvegliata"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Ancora rifiuti nel torrente Scilotraco al confine tra Cropani e Sellia Marina. I sindaci: "L'area sarà videosorvegliata"
Scilotraco di Rocca, naturale linea di confine tra il comune di Cropani e quello di Sellia Marina
  31 marzo 2021 11:38

di FRANCESCA FROIO

Attraverso un appello diffuso sui social, una giovane cittadina che risiede in località San Vincenzo Sena, ha denunciato la problematica che da anni affligge l’area del torrente Scilotraco di Rocca, naturale linea di confine tra il comune di Cropani e quello di Sellia Marina.

Banner

Banner

Un video che non lascia spazio all’immaginazione e che mostra immagini forti che testimoniano l’inciviltà e lo squallore di chi, ancora, insiste nell’abbandonare puntualmente rifiuti in quell’area lontana da sguardi indiscreti, senza neppure tenere conto della pericolosità che questo vile gesto racchiude, per l’ambiente e per chi in esso vive.

Banner

Una piaga non certamente nuova, oggetto di cronaca più e più volte negli anni, che ha provocato nel 2016 addirittura una rissa tra un residente e un incivile colto in flagranza di reato.

                                 

L' appello lanciato dalla giovane, parla non solo alle coscienze di chi senza  un briciolo di ritegno compie queste ingiustificabili azioni, ma anche alle istituzioni competenti, perché bonificare di tanto in tanto l’area non è più sufficiente, necessitano invece azioni mirate alla prevenzione e alla sorveglianza.

Abbiamo chiesto riscontro agli amministratori di  entrambi i comuni coinvolti, Cropani e Sellia Marina, che hanno dichiarato di essere impegnati da giorni nella stesura di un protocollo volto alla risoluzione della problematica attraverso azioni mirate, tra queste: opere di bonifica che, come spiegano gli stessi “Devono necessariamente essere autorizzate dalla Regione Calabria, trattandosi dell’alveo di un fiume” e l’ installazione di sistemi di videosorveglianza, lavoro già in corso d'opera.

                                 

L’auspicio è che questo si concretizzi prima possibile, per restituire alla natura il rispetto ed il decoro e che merita e a tutti coloro che persevereranno nella loro inciviltà, la giusta punizione.

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner