Anomalie nel concorso autisti Ferrovie della Calabria, il sindacato Sul chiede chiarimenti

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Anomalie nel concorso autisti Ferrovie della Calabria, il sindacato Sul chiede chiarimenti
Autobus (Foto d'archivio)
  01 novembre 2022 13:12

“È doveroso, a tutela di Ferrovie della Calabria S.r.l. e dei candidati al concorso di autista di Bus, fare chiarezza sulla selezione svolta per conto della Società da parte di Generazione Vincente SpA, agenzia per il lavoro temporaneo che ha inviato per ben due volte degli autisti a tempo determinato per svolgere servizio alle dipendenze di Ferrovie della Calabria per poi bocciarli al concorso che avrebbe cambiato lo status di precario a lavoratore effettivo ed a tempo indeterminato sempre alle dipendenze della Società".

Lo scrive il Segretario Nazionale Aggiunto del SUL/Trasporti (Sindacato Unitario Lavoratori) Giovanni Marullo, specificando come "sembra emergere da una richiesta formulata da alcuni partecipanti alla selezione di Operatore dell'esercizio da poco conclusa nella Società Ferrovie della Calabria S.r.l. non ritenuti idonei e quindi, esclusi dalla graduatoria nonostante gli stessi abbiano già prestato e, addirittura, continuano ad essere utilizzati in servizio tramite un contratto di lavoro somministrato".                 

Banner

"Un atto dovuto ai calabresi - scrive Marullo - poiché sembrerebbe che le procedure di selezione utilizzate non abbiano contemplato i principi di massima trasparenza. Nella comunicazione inviata alla Società, di cui siamo venuti a conoscenza, i concorrenti lamentano palesi violazioni dei più elementari principi come, ad esempio, il non aver fatto estrarre le domande da buste e/o da banca dati, come da prassi, ma bensì le domande sono state formulate direttamente dai singoli componenti la Commissione. Altro punto dolente sembra quello di  aver permesso ad alcuni concorrenti che in prima istanza risultavano assenti alla convocazione di essere ripescati e quindi, inseriti in graduatoria nonostante il bando prevedesse la loro esclusione. Il SUL è preoccupato per le possibili ricadute negative a livello di immagine che l’accaduto, qualora accertato, potrebbe avere per Ferrovie della Calabria in un momento di grave difficoltà economica di tutte le aziende del TPL calabrese. Ferrovie della Calabria, a seguito dell'approvazione del nuovo Statuto societario, è sottoposta al Controllo Analogo per quanto riguarda tutte le procedure amministrative e si presume siano comprese anche le selezioni del personale.

Banner

Siamo certi che il Governatore della Calabria On. Roberto Occhiuto, l'Assessore ai Trasporti e il Responsabile del Controllo Analogo, che il SUL ha informato formalmente, a tutela del patrimonio sociale che Ferrovie della Calabria rappresenta per i calabresi, per tutti i dipendenti dell’azienda e per la stessa proprietà diano avvio al necessario approfondimento della vicenda al fine di scongiurare qualsivoglia forma di coinvolgimento da parte di chi amministra la Società Ferrovie della Calabria e si facciano garanti del diritto dei lavoratori eventualmente discriminati".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner