Anpa, incontro domenica a Simeri Mare tra agricoltori e consumatori

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Anpa, incontro domenica a Simeri Mare tra agricoltori e consumatori

  18 agosto 2022 12:50

Dopo la mobilitazione avviata alcune settimane fa e che continuerà fino alle elezioni politiche di settembre, ANPA – Liberi Agricoltori Calabria, nel contesto della campagna di informazione ai consumatori, lanciata dalla Liberi Agricoltori nazionale, domenica 21 agosto 2022 terrà un primo incontro con i consumatori per spiegare la condizione di gravissimo disagio in cui si trovano le aziende agricole calabresi, aggravata negli ultimi due anni dalla pandemia e dalla guerra Russia-Ucraina che tra le conseguenze più gravi ha comportato l’aumento vertiginoso dei carburanti, dei mangimi, dei concimi, ecc.

L’incontro si svolgerà a Simeri Crichi in località Simeri Mare presso il Lido Santiago e il messaggio che ANPA – Liberi Agricoltori manderà alle migliaia di cittadini che in questi giorni affollano le nostre spiagge è chiaro: “Serve una drastica riforma del sistema agricolo Italiano e un nuovo rapporto tra Agricoltori e Consumatori oppure gli Agricoltori saranno costretti a produrre solo per le loro famiglie”.

Banner

"Agli Agricoltori deve essere assicurato un prezzo dei prodotti che copra i costi di produzione e un giusto reddito. Basta, dunque, con gli agrumi a 10 centesimi al chilo, il grano a 20 euro a quintale, il latte a 40 centesimi a litro, ecc. A ciò si aggiunge la gravissima crisi generata dai danni provocati dai cinghiali e dai lupi che, ormai, dappertutto stanno distruggendo gli allevamenti e le colture. Permanendo questa situazione le aziende saranno costrette a chiudere.

Banner

ANPA – Liberi Agricoltori chiede a tutti i consumatori un sostegno per vincere la battaglia che sta conducendo:

Banner

  • Effettuare controlli efficaci sui prodotti importati e impedire che gli stessi vengano immessi sui nostri mercati come prodotti italiani, determinando una concorrenza sleale mettendo fuori mercato le nostre produzioni. Così come avviene oggi, i produttori sono ridotti alla fame, i consumatori pagano, comunque, prezzi alti per alimenti prodotti in aree del mondo dove non esistono controlli e regole.
  • Affidare a ISMEA il compito di stabilire e adeguare periodicamente i costi di produzione dei vari prodotti e introdurre, come prerequisito nelle filiere agroalimentari, il pagamento agli Agricoltori di prezzi remunerativi.
  • Promuovere il consumo di prodotti italiani nelle scuole, negli asili, negli ospedali, nelle mense pubbliche, ecc. per ripristinare il diritto di tutti a poter avere alimenti salubri, genuini, freschi e controllati per garantire la salute di tutti i consumatori.
  • Modifica della legge nazionale 157 del 11 febbraio 1992 - Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio.
  • Eradicazione, anche con l’impego dell’esercito, della attuale specie di cinghiali presenti nel nostro territorio. 
  • Pagamento dei danni subiti dagli Agricoltori in tempi rapidi e rapportati al valore reale delle produzioni e non ai costi di produzione.
  • Abolire l’obbligatorietà per gli Agricoltori di pagare la tassa per la denuncia e della presentazione della relazione tecnica.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner