Appalti per forniture di beni e servizi presso gli ospedali di Catanzaro: i nomi dei 23 indagati

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Appalti per forniture di beni e servizi presso gli ospedali di Catanzaro: i nomi dei 23 indagati
Umg
  18 marzo 2021 12:31

di EDOARDO CORASANITI

Il fascicolo dell'inchiesta è piombato una settimana fa e ha rimbalzato negli Uffici amministrativi e all’interno di alcune Unità operative dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”, dell’azienda Ospedaliera Universitaria “Mater Domini”,  e anche nell’Università “Magna Graecia” del capoluogo calabrese, al’ASP di Cosenza nonché presso aziende private e domicili personali degli indagati, nelle province di Catanzaro, Asti, Milano, Caserta, Napoli e Reggio Calabria.

Le persone indagate sono 23 e i delitti contestati variano da “Corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio”, “Turbata libertà degli incanti” e “Turbata libertà del procedimento di scelta del contraente”. 

Nel mirino della Guardia di Finanza e della Procura della Repubblica di Catanzaro ci sono alcune procedure
amministrative indette dalle suddette aziende ospedaliere e dall’ateneo catanzarese per l’approvvigionamento di attrezzature sanitarie (fra cui sistemi di medicina nucleare e macchinari di diagnostica per immagini), per i servizi di laboratorio analisi e per il reclutamento di personale sanitario presso i due nosocomi. Tra gli indagati risultano professori universitari, rappresentanti legali di alcune società, ingegneri, primari. 

Nel collegio difensivo gli avvocati Francesco Iacopino, Pantaleone Pallone, Gian Paolo Stanizzi, Gregorio Viscomi, Giuseppe Pitaro, Rocco Putrino, Roberto Russo, Francesco Coppola, Andrea Romeo, Fernando Scicchitano ai quali è demandato il compito di smontare e alleggerire le contestazioni accusatorie. E potranno già farlo chiedendo il dissequestro dei beni al Tribunale del Riesame.

Banner

Per la settimana prossima la Procura di Catanzaro, nell'operazione coordinata dalla pm Anna Chiara Reale, ha previsto alcuni esami tecnici non ripetibili tra cui l'analisi dei dispositivi informatici usati dagli indagati e sequestrati il 9 marzo 2021. 

Banner


I NOMI DEGLI INDAGATI: 

Facca Roberto, 1975,
Santoro Rita Carlotta, 1958
Celi Vittoria, 1966,
Tancrè Umberto, 1979
Ricci Ida, 1963
Rebaudengo Cristina, 1976
Badesani Daniela Giuseppina Maria Grazia, 1996
Granata Pasquale, 1966
Bove Pasquale, 1960
Capobianco Paolo, 1972
Arena Nicola Antonio, 1960
Cascini Giuseppe Lucio, 1972
Curcio Anna, 1955
Gangemi Pietro, 1953
Graziano Michelina, 1976
Laganà Domenico, 1963
Marrara Giuseppe, 1973
Militano Vincenzo, 1981
Oliverio Ciro, 1963
Puntieri Paolo, 1964
Sabatini Umberto, 1960
Simio Paolino, 1956
Matarese Luigi, 1963

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner