Atto vandalico al pullman del Palermo, l'Us Catanzaro 1929: "Solidarietà al club siciliano"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Atto vandalico al pullman del Palermo, l'Us Catanzaro 1929: "Solidarietà al club siciliano"
Il vetro rotto del pullman del Palermo Fc (immagine tratta dal sito tifosipalermo.it)
  23 gennaio 2022 23:03

La società Us Catanzaro, con il testa il presidente Floriano Noto, esprime profondo sdegno e rivolge la propria solidarietà al Palermo Football Club per il vile atto vandalico di cui è stato fatto oggetto questa sera il pullman della squadra.

Nella certezza che si sia trattato del gesto violento e sconsiderato di qualche balordo, che nulla ha a che vedere con la tifoseria giallorossa, l’episodio denunciato dalla società rosanero non può essere sottovalutato nella sua gravità, e merita la ferma condanna di tutta la Catanzaro sportiva, che si è sempre distinta per la sua  correttezza, la sua  ospitalità, per il valore che dà all’accoglienza.

Banner

Il club giallorosso auspica che le forze dell’ordine facciano al più presto luce su quanto avvenuto, individuando i responsabili.

Banner

Il comunicato del Palermo Fc

Banner

Il pullman del Palermo è stato oggetto di un attacco vandalico questa sera a Catanzaro, a pochi chilometri dall’hotel che ospita il gruppo in trasferta, in vista della partita di domani contro la squadra calabrese.

Mentre il mezzo, con la squadra e lo staff a bordo, era temporaneamente in sosta, in direzione dell’hotel, due sconosciuti si sono avvicinati colpendo ripetutamente con caschi e bastoni i vetri e la fiancata.

Le stesse persone hanno poi seguito e superato in auto il pullman per poi attenderlo e tornare a colpire ancora il mezzo di passaggio.

In seguito all’attacco, una vetrata è andata distrutta e parte della fiancata è rimasta sfregiata.

A parte la concitazione del momento, nessuno dei calciatori o dello staff è rimasto ferito. Le autorità competenti sono già state contattate per sporgere regolare denuncia.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner