Aumento delle indennità per sindaco e assessori a Botricello, l'opposizione chiede a Puccio di dimettersi

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Aumento delle indennità per sindaco e assessori a Botricello, l'opposizione chiede a Puccio di dimettersi
Comune di Botricello

"Al peggio non c'è mai fine", scrive l'opposizione.

  24 gennaio 2024 13:58

"Il sindaco, ancora una volta, con le bugie e la becera propaganda cerca, arrampicandosi sugli specchi, di nascondere la verità ai nostri concittadini.
Dagli atti ufficiali (determine n. 1/2022, n. 1/2023 e n. 3/2024) risulta che l’importo complessivo pagato e da pagare da parte del comune, con i soldi di noi tutti, agli attuali Amministratori ammonta complessivamente a circa 610.000 euro.
Oltre ai propagandistici comunicati che appaiono sui social e sui media, non vi è nessun atto formale di rinunce e/o riduzione degli importi percepiti sia per gli anni 2022 e 2023 e da percepire dal gennaio 2024 al giugno 2027, di qual senso di responsabilità parlano.
Vogliamo puntualizzare che il contributo dello Stato attribuito al comune di Botricello per le indennità degli Amministratori è così ripartito:

ANNO 2022: 9.815 euro (Decreto Ministeriale 30.05.2022);
ANNO 2023: 14.715 euro, più 36.000 euro integrati con Decreto Ministeriale 14 dicembre 2023;
Anni 2024, 2025, 2026, 2027: euro 53.000 annui (Decreto Ministeriale 14 dicembre 2023);

Banner


Il totale contributo a carico dello Stato ammonta a circa 210.000 euro, mentre a carico del comune Botricello grava la somma di circa euro 400.000, e scusate se è poco. Soldi pagati da tutti i cittadini di Botricello, che oltre a pagare i tributi al massimo delle aliquote consentite,
sono costretti ad accollarsi un ulteriore costo di 400.000 euro. Ricordiamo pertanto che le indennità stabilite dal Comune di Botricello con atto pubblico (Determina n. 3 del 17 gennaio 2024) da gennaio 2024 sono le seguenti:

Banner

€. 4.002 AL MESE PER IL SINDACO
€. 2.001 AL MESE PER IL VICE SINDACO
€. 1.801 AL MESE PER GLI ASSESSORI

invitiamo il sindaco, a smentire, possibilmente con toni civili e istituzionali, quanto sopra esposto.

Relativamente a questo inopportuno utilizzo di danaro pubblico, nonché all’ingegnosa istituzione di un fondo di 5.000 euro, a fronte di una spesa per pagare le indennità di carica pari a circa 610.000 euro, riteniamo che ciò rappresenti uno schiaffo ed una mortificazione alla dignità dei Botricellesi, delle Associazioni di Volontariato e soprattutto ai tanti nostri concittadini, che a causa del difficile momento storico, vivono una grave situazione di disagio economico.

Si evidenzia che tutti i sindaci del passato, per senso etico, hanno percepito le indennità ridotte del 50%. Di norma un sindaco, privo di sensibilità istituzionale e che continuamente nasconde la verità ai propri concittadini, dovrebbe considerare l’unica ipotesi certa: dimissioni dalla carica che ricopre".

A scriverlo, in una nota, sono i consiglieri dei gruppi di opposizione “UniAmo Botricello” e “CambiaMenti" Antonio Condito, Ugo Mezzotero, Salvatore Valea e Gregorio Voci.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner