Ausiliari del traffico e strisce blu a Catanzaro, Palaia (Cambiavento): "La politica non può rimanere indifferente"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Ausiliari del traffico e strisce blu a Catanzaro, Palaia (Cambiavento): "La politica non può rimanere indifferente"
Daniela Palaia
  19 aprile 2022 13:07

"Nella mia qualità di consigliere di opposizione del movimento Cambiavento, mercoledì 13 e giovedì 14 aprile ho partecipato a due commissioni aventi ad oggetto la questione relativa alle problematiche sollevate dagli ausiliari del traffico e quella relativa alla richiesta del gruppo "Commercianti Artigiani Catanzaro Uniti" di aumentare il tempo di sosta gratuito sulle strisce bianche a 30 minuti, con riduzione progressiva delle strisce blu".

Così, in una nota, Daniela Palaia, consigliere comunale del movimento Cambiavento.

"La parte politica non può e non deve rimanere indifferente rispetto a questioni che interessano da un lato i dipendenti di una Società a partecipazione comunale, dall'altra una richiesta specifica di un gruppo di commercianti che propongono nuovi ed eventuali strumenti per arginare la grave crisi economica che interessa il commercio in città.
Entrambe le commissioni si sono tenute alla presenza del Direttore generale dott. Marco Correggia e la prima anche alla presenza di alcune sigle sindacali.
Quanto alla commissione relativa agli ausiliari del traffico, che ho personalmente sollecitato avvenisse alla presenza sia della dirigenza dell'AMC che dei rappresentanti dei lavoratori, si è discusso delle recenti tensioni createsi in seno alla società partecipata, avendo i dipendenti lamentato una serie di vessazioni relative all'utilizzo degli apparecchi cellulari palmari di cui sono stati dotati, oltre che di altri gravi aspetti denunciati dai alcuni lavoratori e relativi alla gestione e al rilascio dei pass".
 
"Non v'è dubbio che le questioni eventualmente legate a comportamenti che violano i diritti dei lavoratori debbano essere trattate nelle sedi competenti (necessaria informativa sull'assegnazione del palmare, turnazione di servizio con rotazione di zona e di fascia oraria, ecc.), ma non possiamo che registrare un forte disagio lamentato dai dipendenti e che attiene all'operato complessivo dell'Azienda, rispetto a cui l'Amministrazione è chiamata a verificare le attività e la coerenza con le linee di gestione.
Si rende oltremodo necessario per certi versi facilitare (laddove ciò sia possibile e al netto di azioni di tutela strettamente giuslavoristica) il dialogo interno tra dipendenti e AMC che, si ricordi, risponde sempre all'Amministrazione, e per altri chiarire alcuni aspetti relativi ai disagi che ricadono sui cittadini come ad esempio quello riguardante l'intermittente funzionamento della funicolare".
 
"L'altra commissione ha avuto ad oggetto la richiesta di graduale riduzione delle strisce blu avanzata da un gruppo di circa 150 commercianti.
Ho personalmente chiesto al Direttore Correggia e all'Amministratore avv. Azzarito di elaborare un report orario degli introiti derivanti dalle strisce blu al fine di verificare a quanto ammonterebbe la rinuncia ad incassare tali somme proponendo, nell'eventualità in cui i mancati introiti dovessero "squilibrare" il bilancio dell'Azienda e comprometterne la tenuta economico-finanziaria, di verificare altri canali di incasso quali, ad esempio, quelli derivanti dalla gestione del parcheggio del Palazzo degli Itali (sede della Giunta regionale) che rientra nella proprietà del comune e ciò, al fine di individuare strumenti alternativi che non opprimano la categoria dei commercianti già fortemente provata dalla crisi in corso".
 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner