Ballottaggi Catanzaro, Pitaro (Volare Alto): "La città non può che affidarsi a un sindaco come Valerio Donato"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Ballottaggi Catanzaro, Pitaro (Volare Alto): "La città non può che affidarsi a un sindaco come Valerio Donato"
Giuseppe Pitaro
  23 giugno 2022 11:48

 “Domenica prossima, la città segua il suo intelligente orientamento maggioritario già espresso nel voto del primo turno e scelga un sindaco di alta valenza giuridica e dalla forte autonomia culturale e politica com’è il prof. Valerio Donato. Si consentirà, così, di mettere in armonica sinergica, evitando disastrosi ingarbugliamenti, la maggioranza dei consiglieri comunali di ‘Progetto Rinascita’, suggellata  dal voto del 12 giugno, con il suo  candidato sindaco che, sulla base di un programma solido, potrà iniziare da subito a occuparsi della città e dei dossier più urgenti come la pianificazione del Pnrr. Se ne sono viste di cotte e di crude in questa campagna elettorale, e ormai dovrebbe essere chiaro a tutti il profilo dei candidi sindaco.  Da un lato,  il prof. Donato, intento a ragionare, con competenza e compostezza, sui problemi, indicando mezzi, metodi e risorse per risolverli e, dall’altro, affabulatori che, per stare a galla, hanno dovuto inventarsene una al giorno. Dalla proposta del ‘sindaco notturno’ al plagio dell’idea della ‘Grande Catanzaro’ presente nel programma del sindaco uscente Abramo, nella convinzione che nessuno se ne accorgesse. Ora, com’è rituale nel cosiddetto ‘campo largo’, nel vano tentativo di distrarre l’opinione pubblica, si annunciano i nomi, più o meno altisonanti,  a cui affidare  compiti e responsabilità gestionali. Ma anche da tutto ciò, i cittadini che non hanno l’anello al naso, possono rendersi agevolmente conto che il soccorso chiesto a professionalità  esterne, evidenzia le insuperabili lacune progettuali e  amministrative del competitor di Valerio Donato. Senza omettere il fatto, ormai assodato, che i paladini catanzaresi del ‘campo largo’, si ritrovano oggi in un campo non più di calcetto ma, col dissolvimento dei Cinque Stelle, in un campo inesistente. Come cittadino anzitutto, credo che se Catanzaro, ridotta ai minimi termini nell’erogazione dei servizi basilari, nella coesione sociale e per prospettive di sviluppo, vuole  infilare una via d’uscita, non può che affidarsi a un sindaco come Valerio Donato, che ha in sé le capacità e le idee giuste per guidare la propria maggioranza e per imprimere alla città lo scatto di reni che le serve per uscire dal pantano.  E domenica i catanzaresi mi auguro che gli diano ragione e fiducia. Altrimenti, si ritroverebbero con un Comune che, invece di pianificare velocemente l’investimento di ingenti risorse europee, statali e regionali, finirebbe, con un sindaco senza maggioranza,  nel gorgo delle polemiche politiche. Questo desolante scenario dobbiamo assolutamente scongiurarlo. Per noi, per Catanzaro e per il futuro dei nostri figli e nipoti. Andando a votare e votando Valerio Donato”.

Pino Pitaro
coordinatore della Lista "Volare Alto" per Valerio Donato sindaco di Catanzaro 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner