Ballottaggio, Fiorita ringrazia Gualtieri: "Tanti catanzaresi di successo a nostra disposizione"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Ballottaggio, Fiorita ringrazia Gualtieri: "Tanti catanzaresi di successo a nostra disposizione"
Nicola Fiorita
  24 giugno 2022 11:40

“Le parole del prefetto Giuseppe Gualtieri hanno un significato ben più profondo del semplice apprezzamento, pure graditissimo, alle scelte da me annunciate in due ruoli-chiave della futura Amministrazione. Il prefetto Gualtieri è stato un grande servitore dello Stato e, pur avendo raggiunto i massimi vertici nel Ministero dell’Interno, non ha mai troncato il suo rapporto d’amore con la sua Città". 

Sono queste le parole che il candidato sindaco, Nicola Fiorita, ha inteso esprimere in risposta al plauso che il prefetto Gualtieri aveva avanzato pubblicamente a seguito dell'annunciato programma relativo all’istituzione del “manager della sicurezza”, individuato nella dottoressa Marinella Giordano e alla valorizzazione del futuro Assessorato al Welfare e alla Salute la cui responsabilità verrebbe affidata al Dottor Vetturino Lazzaro. 

Banner

"Sono certo che il prefetto Gualtieri non si limiterà agli apprezzamenti, ma non farà mancare i suoi preziosissimi consigli in tema di sicurezza sia al sindaco sia alle due personalità che ho indicato, il vicequestore Marinella Giordano e il dottore Venturino Lazzaro - ha aggiunto Fiorita - Dietro le parole del dottore Gualtieri c’è una cosa bellissima che sta accadendo. Sono tanti i Catanzaresi di successo in Italia e all’estero che in queste ore mi stanno chiamando per offrire la loro disinteressata disponibilità ad aiutare la Città a rialzarsi. Ho fatto solo un nome, quello dello scienziato Stefano Mancuso, solo perché in qualche modo lui lo aveva anticipato pubblicamente in tempi non sospetti. Stefano ci aiuterà per fare di Catanzaro una Città più verde. Degli altri preferisco, per correttezza, non fare menzione. Queste eccellenze catanzaresi nei campi dell’Amministrazione pubblica, della cultura, della medicina, dell’architettura, dello sport, dell’arte, uniranno le loro forze con quelle delle tante competenze locali, di coloro che hanno deciso di sviluppare le proprie esperienze professionali a Catanzaro. Sarà un mix meraviglioso, con uno scambio di esperienze straordinario che aiuterà Catanzaro a crescere e riprendersi il suo ruolo centrale in Calabria - ha aggiunto in chiusura - È questo il segno del cambiamento".

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner