Belcastro, “Una rosa per Teresina”: venerdì la presentazione dell'ultimo libro di Grimaldi

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Belcastro, “Una rosa per Teresina”: venerdì la presentazione dell'ultimo libro di Grimaldi

  03 agosto 2022 12:01

Sarà presentato venerdì 5 agosto nel bellissimo scenario di piazza San Tommaso d’Aquino di Belcastro alle ore 18,30 il libro “Una rosa per Teresina” di Emilio Grimaldi, con ricerca e documentazione di Gilda Lettieri e di Alcide Lodari, ed edito da Officine editoriali da Cleto di Marco Marchese. 

Modererà l’incontro la giornalista Giulia Veltri. Oltre all’autore, al testimone della famiglia Gimigliano e all’editore saranno presenti: Oscar Greco, che ha curato la prefazione; Antonio Torchia, sindaco di Belcastro, che porterà i saluti dell’Amministrazione comunale e della comunità; Marilina Intrieri, onorevole, già garante per l'infanzia e l'adolescenza della regione Calabria; Simone Puccio, sindaco di Botricello; Enzo Cosentino, direttore de La Nuova Calabria ed Enzo Bubbo, giornalista.

Banner

La lettura di alcuni brani è affidata alla professoressa Ramona Lindia. Mentre l’interpretazione dei brani musicali all’artista locale Gigi Elia.

Banner

“Mi sono commossa durante la lettura, ho sofferto con loro e per loro”, racconta Donatella. “Una storia che meritava di venire alla luce ed essere raccontata a tutti. Perché questi ‘orrori sociali’ del passato non siano più perpetrabili!” Chiosa Ramona. “Finito, tutto d’un fiato. È un romanzo bellissimo, intenso, avvincente e sconvolgente. Complimentissimi Emilio, bello bello”, tiene a dire Stefania. “Non ti nascondo che, nonostante conoscessi già la storia, qualche lacrima di troppo è scesa. Complimenti davvero, hai scritto una storia vera, dove non hai raccontato odio e cattiveria bensì hai esaltato l’amore”, osserva Francesco. “Il libro è molto bello, si legge volentieri e rappresenta molto bene uno spaccato di storia e di vita vera”, invita Stefano.

Banner

Saranno presenti personalità del mondo politico, civile e culturale calabrese, e tante persone comuni interessate a tuffarsi in un passato che “anche se lontano non è mai troppo passato per essere dimenticato”, postilla l’autore.

Seguirà un ricco rinfresco nel portone d’ingresso di Palazzo Poerio, anche sede del Consiglio comunale.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner