Biagio Maimone: "Gli ideali della Dc non sono mai morti. Essi vivono con la Nuova Democrazia"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Biagio Maimone: "Gli ideali della Dc non sono mai morti. Essi vivono con la Nuova Democrazia"

  30 ottobre 2021 14:17

di BIAGIO MAIMONE

"I partiti politici attuali vivono una profonda crisi identitaria e un processo involutivo del pensiero e dell'agire politico. I cittadini guardano perplessi all'operato dei partiti e fanno capire loro, non votando, di esseri estranei al loro cieco muoversi sulla scena politica istituzionale": lo ha dichiarato Biagio Maimone, giornalista e ideatore della corrente di pensiero nuovademocrazia.it,  al Vice Direttore del Tg1 Angelo Polimeno Bottai, nel corso del Convegno della Fondazione DC. 

Banner

Maimone ha poi aggiunto: "Non è politicamente corretto chiudere la realtà  in due contenitori, ossia Centrosinistra e Centrodestra. Le destre estreme testimoniano con il loro operato la loro povertà di idee, di valori, di umanità e la crescita incessante della povertà materiale e spirituale che crea degrado ed annienta la cultura della vita e dell'amore. Occorre un orizzonte nuovo, una visione politica  che rivolga il suo sguardo ad un universo sempre più complesso e colmo di istanze nuove e migliorative. Per tale ragione, noi  di nuovademocrazia rimarchiamo la necessità di impegnarci affinché nasca un nuovo modello di democrazia". 

Banner

Secondo Maimone, dunque, "è una verità emersa dal divenire storico, con cui bisogna fare i conti inevitabilmente,  se è vero che la vita politica ha come suo compito primario quello di  rappresentare i bisogni, le istanze, nonché le esigenze morali e spirituali dei cittadini. La vita politica è indiscutibile che dovrà essere rappresentata da donne e uomini di buona volontà, la cui profondità intellettuale e morale per costruire una società sana e socialmente evoluta. Per tali  motivazioni, riteniamo che la creazione del Centro Democratico non debba essere più rimandata". 

Banner

E conclude: "Gli ideali della Democrazia Cristiana non sono mai morti. Ed è per questo che deve nascere una nuova compagine democratica che li riproponga con rinnovato vigore, ovvero attualizzati in quanto rispondenti alle esigenze della donna e dell’uomo contemporaneo, sia di natura materiale, sia di natura morale, nonché di natura spirituale. Al centro vi è l'essere umano ed il creato, la donna e l'uomo, al centro vi sono le leggi, o meglio le leggi umanizzanti, al centro vi è il lavoro , al centro vi è la cultura intesa come continuo accrescimento della conoscenza,  al centro vi è un'economia “Dal Volto Umano",  tale in quanto pone al centro l'uomo e la natura, non disumane leggi economiche che escludono dal benessere tanta parte della popolazione. La nuova democrazia ama il popolo, a cui  rivolge ogni sua iniziativa affinché raggiunga vette sempre più elevate di civiltà e benessere materiale e spirituale".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner