Bimba violentata nel vibonese, Marziale: "Crimine grave contro l'umanità, il nonno orco resti in galera"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Bimba violentata nel vibonese, Marziale: "Crimine grave contro l'umanità, il nonno orco resti in galera"
Il Garante per l’Infanzia e l‘Adolescenza, Antonio Marziale
  19 aprile 2022 13:22

"La pedofilia è un crimine contro l'umanità, debole e indifesa. Appurata la verità dei fatti, questo signore dovrebbe trascorrere il resto dei suoi giorni in galera. Il fatto che ha 70 anni non deve costituire motivo di attenuante".

Lo ha detto all'AGI Antonio Marziale, sociologo, presidente dell'Osservatorio sui diritti dei minori, riferendosi al caso della bambina violentata dal nonno in un paese del Vibonese.

Banner

LEGGI QUA

Banner

"Sarebbe il caso - aggiunge - che nel momento in cui lo stato italiano si preoccupa di differenza di genere e tutela delle donne, anche la lotta alla pedofilia assumesse caratteri prioritari nell'agenda politica, perché nel nostro paese così non è. Spero - conclude - che il nonno pedofilo non sia mandato a casa con qualche attenuante, perché il reato che ha commesso è fra i più gravi e orrendi che un uomo possa perpetrare".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner