Boccia (Pd): "Debito sanitario fatto dai commissari governativi non può essere pagato dai calabresi"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Boccia (Pd): "Debito sanitario fatto dai commissari governativi non può essere pagato dai calabresi"

  15 luglio 2021 20:28

Impegno sul debito della sanità calabrese 'assunto' dal responsabile locale del Pd Francesco Boccia in occasione della presentazione di Amalia Bruni come candidata presidente del centrosinistra. Boccia ha detto che le forze di governo si impegneranno a trovare una soluzione per il debito causato dai commissari governativi che dovrebbe essere ristrutturato.

"La storia di Amalia Bruni la conosciamo tutto è una storia di eccellenza, di orgoglio calabrese e di successo della ricerca. E' sotto gli occhi di tutti la volontà di riunire un fronte sociale ampio e perso che lei sia sia il simbolo della speranza e del coraggio che la Calabria ha sempre avuto ma che ora deve diventare patrimonio colettivo. Noi non possiamo lasciare la Calabria nelle mani di chi non crede né nella Calabria, né nell'Europa, né nel Paese". Lo ha detto l'ex ministro Francesco Boccia, responsabile nazionale enti locali del Pd a margine della conferenza stampa di presentazione della candidata presidente del centrosinistra alla Regione Calabria, Amalia Bruni. "Basta per questo unire il centrosinistra? No, dobbiamo essere ancora più larghi - ha aggiunto Boccia - e chiedere alle tante associazioni e ai tanti movimenti civici di stare intorno a noi. E Amalia è la guida di tutto questo processo politico. Noi vogliamo parlare di sanità, soprattutto, che deve cambiare sotto la guida di un medico e di una scienziata, di scuola che deve essere a tempo pieno e per tutti, di asili nido e di transizione ecologica e digitale. Di una Calabria moderna fatta di infrastrutture. E siamo qui perché la campagna elettorale vogliamo vincerla e perché tutto questo deve essere patrimonio collettivo e non può essere spartito e ripartire dalla destra, da questa destra".

Banner

Banner

"Letta, Conte e Speranza verranno a breve in Calabria, ovviamente in giornate diverse però saranno presto qui perché non vedono l'ora di partecipare ad una campagna elettorale che di fatto è iniziata oggi". Lo ha detto Francesco Boccia, responsabile nazionale enti locali del Pd a margine della conferenza stampa di presentazione di Amalia Bruni, candidata presidente del centrosinistra alla Regione Calabria. Alla domanda se i big nazionali prenderanno anche degli impegni per la regione fanalino di coda del Paese, l'ex ministro ha risposto "sì, gli impegni inizio a prenderli io per conto del Pd, ma lo hanno fatto anche il Movimento 5 stelle e Art. 1. Parlo dei partiti presenti in parlamento. E il primo impegno che assumiamo è che la Calabria rispetto al debito sanitario dovrà pagare il debito che hanno fatto i calabresi non quello che hanno fatto i commissari di Stato. Lavoreremo in questo senso con tutti i deputati della coalizione di sinistra e progressista per distinguere i due tipi di debiti e quello che riguarda i calabresi lo ristruttureremo così come stiamo facendo a Napoli, dove purtroppo De Magistria ha lasciato una condizione disastrosa della città. Non a caso è ultimo tra i sindaci italiani nella classifica del Sole 24 ore. A Napoli, con Manfredi - ha detto ancora Boccia - abbiamo assunto un impegno per ristrutturare il debito per i prossimi trent'anni; faremo la stessa cosa in Calabria ma per fare questo bisogna essere credibili e noi lo siamo.Ho anche detto ad Amalia Bruni che personalmente le darò una mano".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner