Botricello, finanziamento da 576mila euro per la realizzazione di un nuovo asilo nido

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Botricello, finanziamento da 576mila euro per la realizzazione di un nuovo asilo nido
Il Comune di Botricello
  15 giugno 2024 13:24

Nuovo importante finanziamento ottenuto dall’Amministrazione Comunale di Botricello. Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha approvato il progetto proposto da questa maggioranza per la realizzazione di un nuovo asilo nido. L’importo finanziato è pari a 576.000 euro per una struttura moderna e all’avanguardia. La stessa Amministrazione Comunale ha già individuato l’area che consentirà di creare un vero e proprio polo scolastico, dal momento che permette di affiancare all’asilo nido la nuova scuola dell’infanzia già in corso di costruzione.

Botricello rientra, dunque, tra i Comuni d’Italia che hanno aderito al Piano per asili nido voluto dal Governo con l’obiettivo di migliorare l’offerta educativa fin dalla prima infanzia, offrire un aiuto concreto alle famiglie, incoraggiare la partecipazione delle donne al mercato del lavoro e la conciliazione tra vita familiare e professionale.

Banner

“Siamo orgogliosi di avere ottenuto l’ennesimo grande risultato – ha affermato il Sindaco Saverio Simone Puccio – tenendo conto che in appena due anni abbiamo raggiunto livelli importantissimi. Alle polemiche da strada rispondiamo con fatti concreti perché sappiamo che Botricello ha bisogno di serenità e di una guida sicura, senza dovere cedere alle tentazioni dello scontro politico fine a sé stesso. La realizzazione di due nuove scuole si inserisce in una programmazione molto ampia – ha aggiunto Puccio – perché ci permette di guardare al futuro con maggiore fiducia, sia per la qualità dei servizi alle famiglie, sia per la crescita dei bambini a cui stiamo dedicando attenzione continua come dimostra la passione con cui opera la consigliera delegata all’Istruzione Paola Catrambone”.

Banner

La maggioranza ha espresso parole di “apprezzamento nei confronti dell’Ufficio Tecnico Comunale e dell’Ufficio che segue i progetti Pnrr, guidati rispettivamente dall’architetto Salvatore Aiello e dal dottore Antonio Scumaci, mentre un plauso particolare va all’ingegnere Francesco Mercurio che cura direttamente tutte le procedure collegate al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner