Branduani perde l'imbattibilità e la finale, Vivarini "Veni, Vidi e non Vinsi” (LE PAGELLE)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Branduani perde l'imbattibilità e la finale, Vivarini "Veni, Vidi e non Vinsi” (LE PAGELLE)
(Us Catanzaro1929)
  30 maggio 2022 07:59

di ANDREA DAGGIANO

Andiamo a vedere le PAGELLE dei Giallorossi post Padova

Banner

Padova - Catanzaro  2-1

Banner

Branduani 5,5

Banner

Mani d'oro durante la partita con uscite preventive a chiudere lo specchio della porta, perde l'imbattibilità su due calci piazzati, dove su corner non esce e su calcio di punizione prende gol sul suo palo, sotto il sette.

Martinelli 7

Il Capitano inghiotte gli attaccanti, ribatte ogni palla lanciata verso la porta e propone molti lanci in verticale, il miglior difensore della stagione.

Fazio 6

Il Comandante ha davanti Santini del quale resta più che cenere, il suo compito era di non farlo segnare e così è stato.

Scognamillo 7

Pressing asfissiante, non fa ragionare l'avversario appena conquista il pallone, l'italo-russo sigilla ogni lato con costanza.

Bayeye 5

Il pendolino paga l'evento con qualche imprecisione, all'Egauneo ha corso per lo più per difendere la sua fascia.

Verna 7

Vince duelli con Ronaldo in velocità, recupera palloni, poi con un tocco per Vandeputte partecipa all'azione che porta al gol, sempre nel pieno della manovra.

Cinelli 6

Marcato stretto se prova ad avanzare, ma quando non avanza si piazza davanti la linea di porta e salva due volte.

Sounas 6,5

Prova sventagliate a superare la difesa ma non innesca i compagni, poi si ritrova al posto giusto al momento giusto per il piazzato che vale l'uno a zero e la speranza del passaggio del turno verso la finale.

Vandeputte 6

Prova vari traversoni fuori misura, poi dopo aver preso le misure sa far male quando arriva in fase offensiva e trova poi l'assist per il greco.

Biasci 5,5

Un palo ma in fuorigioco dopo 10 minuti, corre e si sacrifica molto ma il gol dell'ex non arriva.

Iemmello 5,5

L'attaccante giganteggia in area avversaria e il vero regista offensivo della squadra ma per arrivare in finale servivano i suoi gol.

All. Vivarini 6

Con la sua coppola di ordinanza da le indicazioni giuste nella prima frazione comandando il gioco, poi nella ripresa il suo Catanzaro si chiude all'indietro per difendere il risultato e non riesce più a uscirne. Masticando nervosamente e amaro per tutto il tempo vede il sogno della finale frantumarsi su due episodi da calcio piazzato. Veni, vidi e non Vinsi, ma dopo tutto, rimane un grande tecnico portandoci fino alle semifinali. Grazie Mister!

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner