Calabria, solidarietà, volontariato: Avis presenta la nuova veste della sede di Caraffa (VIDEO)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Calabria, solidarietà, volontariato: Avis presenta la nuova veste della sede di Caraffa (VIDEO)
La Casa del Donatore di Avis a Caraffa
  22 settembre 2022 16:29

di FILIPPO COPPOLETTA

Arte, territorialità, cultura e soprattutto volontariato, servizio verso l'altro, specie se colui o colei in difficoltà. Tutto questo è racchiuso ed emerge chiaramente nella nuova facciata della Casa del Donatore, sede di Avis Calabria e Avis Provinciale Catanzaro, situata nella zona industriale del Comune di Caraffa, a pochi passi dall'Univeristà Magna Graecia di Catanzaro. 

Banner

L'imponente e significativo murales è stato inaugurato nel pomeriggio di ieri con una cerimonia che ha voluto presentare il progetto ai vari rappresentati di Avis sparsi sul territorio regionale. L'opera è stata interamente realizzata dall'artista Claudio Chiaravalloti e racchiude i simboli che contraddistinguono le cinque provinciale calabresi. In primo piano, salta all'occhio la presenza di quello che è stato ribattezzato come il "treno della solidarietà", un vagone colorato che, spiega il Presidente di Avis Provinciale, Franco Parrottino, "attraversa idealmente l'intera regione a dimostrazione del fatto che, l'intero territorio è unito in un unico obiettivo: rispondere alle esigenze di chi soffre e di chi ha bisogno". 

Banner

Banner

Autorità civili e militari hanno presenziato all'incontro, nel corso del quale hanno preso la parola i presidenti delle Avis territoriali, Parrottino per la Provinciale e Rizzuti per la sede Regionale, ma anche l'autore del murales ed il primo cittadino di Caraffa. 

Nella medesima giornata, completata la facciata della sede, altri due interventi collaterali sono stati realizzati in breve tempo attraverso due distinti laboratori. All'interno della struttura, gli studenti di una classe dell'Istituto Comprensivo di Taverna "Mattia Preti" ha dipinto una grande goccia di sangue con tante altre gocce che contribuiscono a ravvivare le stanze della sede. All'esterno della struttura, invece, una volontaria di Avis ha invece dipinto quello che è stato il simbolo della Giornata Mondiale del Donatore 2022, rappresentante l'addizione tra due gocce - quella rossa del sangue e quella gialla del plasma - la cui somma è una goccia blu, simbolo di Avis.  

Il progetto non si interrompe qui però: ha una visione ambiziosa e guarda al futuro. L'idea del Presidente Parrottino ha infatti come auspicio che altre sede Avis territoriali possano sposare questo progetto, ravvivando e riqualificando le proprie sedi con street-art che restituiscano vivacità e colore alle varie Case dei donatori. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner