Cambio di guardia nell'Arma. Il saluto del Generale di Brigata Andrea Paterna, trasferito a Roma

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cambio di guardia nell'Arma. Il saluto del Generale di Brigata Andrea Paterna, trasferito a Roma

  24 settembre 2021 14:31

Questa mattina, il Generale di Brigata Andrea Paterna, Comandante della Legione Carabinieri Calabria, ha rivolto il suo saluto ai Carabinieri del capoluogo, visto che il prossimo 27 settembre, a due anni di distanza da quando è arrivato a Catanzaro, lascerà il suo incarico per iniziare una nuova e prestigiosa esperienza lavorativa nella Capitale.

L’alto Ufficiale è stato accolto dal Comandante Provinciale, Col. Antonio Montanaro, e da una rappresentanza di Carabinieri di ogni ordine e grado in servizio nella provincia. Nella circostanza, ha infatti incontrato sia il personale quotidianamente impegnato nei servizi di controllo del territorio e nelle attività investigative, sia i carabinieri del comparto forestale e quelli dei reparti speciali, nonché una delegazione di militari in congedo facenti parte delle locali sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Associazione Nazionale Forestali.

Banner

Visibilmente emozionato nella consapevolezza che nei prossimi giorni lascerà la città dove ha trascorso l’ultimo biennio ricco di soddisfazioni personali e professionali, il Generale Paterna si è complimentato con i tanti carabinieri che nel territorio provinciale, come in tutta la Calabria, operano con dedizione e responsabilità in favore della popolazione, sottolineando i brillanti risultati raggiunti nel contrasto alla criminalità organizzata, affermando la necessità di continuare ad operare, con sempre maggiore entusiasmo, per rafforzare il rapporto di vicinanza al cittadino a cui ogni singolo Carabinieri deve fornire risposte concrete, rassicuranti e risolutive. È questo il principale obiettivo dell’Istituzione: offrire sicurezza anche con “piccoli gesti” che i Carabinieri compiono ogni giorno e che contribuiscono ad accrescere la fiducia dei cittadini.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner