Caos sanità, si dimette anche la reggente dell'Asp di Catanzaro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Caos sanità, si dimette anche la reggente dell'Asp di Catanzaro

  08 agosto 2019 21:14

di GABRIELE RUBINO

Fuori due in un giorno solo. La giornata si era aperta con la notizia delle dimissioni del dg facente funzioni dell'Asp di Cosenza Sergio Diego che, a quanto pare, è stato seguito a ruota dalla "reggente" dell'Asp di Catanzaro Amalia De Luca. La rinuncia all'incarico è pervenuta al dipartimento regionale di Tutela della Salute nel primo pomeriggio. De Luca lascia, ufficialmente, "per motivi di salute".

Banner

In poche ore se ne sono andati i manager "precari" delle aziende sanitarie calabresi con la situazione più complicata. In attesa dell'approvazione dei bilanci, i due enti, insieme, farebbero registrare uno squilibrio di circa 110 milioni di euro.

Banner

Dalla Cittadella è filtrata l'intenzione di Cotticelli di far ragionare i dimissionari ed evitare che le due aziende si trovino del tutto scoperte in uno dei periodi più critici dell'anno. Le dimissioni della De Luca decorreranno comunque dalla fine di agosto.

Banner

La vacatio rischia di essere parecchio dannosa dato che gli unici commissari nominati per effetto dell'attuazione del Decreto Calabria sono quelli che andranno a guidare l'ospedale di Cosenza e il Pugliese di Catanzaro, mentre è ancora incerto l'identikit dei manager che saranno selezionati per le altre Asp e aziende ospedaliere scoperte. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner