Caraffa. Il gruppo consiliare "Se la ami la cambi": "Sull'acqua in 10 anni vi é stata un'assenza di cultura programmatica da parte del Comune"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Caraffa. Il gruppo consiliare "Se la ami la cambi": "Sull'acqua in 10 anni vi é stata un'assenza di cultura programmatica da parte del Comune"
Il Comune di Caraffa
  12 agosto 2021 14:41

 
Il movimento politico Se la ami la cambi attacca l'amministrazione Sciumbata di Caraffa "per non aver mai saputo programmare una soluzione alla perenne carenza d'acqua nei rubinetti delle nostre case". “E’ evidente -dichiarano gli esponenti del movimento politico- la completa assenza di programmazione da parte dell'amministrazione Sciumbata".
 
"Per quanto riguarda la problematica idrica - rimarcano i consiglieri di opposizione Andrea Mazzei e Raffaele Fimiano - in questi dieci anni alla guida del comune, ci chiediamo quali siano stati gli atti ed i progetti per valutare una soluzione ad un'emergenza ormai costante, non solo nel periodo estivo purtroppo."
 
"Siamo nel 2021 - specifica il movimento politico - questi disservizi essenziali alla vita non dovrebbero esistere, eppure a Caraffa la presenza di acqua nei nostri rubinetti, sembra essere a volte un privilegio anziché un diritto."
 
"Sicuramente la situazione attuale - dichiarano Fimiano e Mazzei - è influenzata anche fattori esterni, ma ciò non esclude l'evidente assenza di programmazione negli anni ad una strada alternativa viste le falde acquifere sottostanti al nostro territorio. Ricordiamo quanto i programmi elettorali dell'attuale amministrazione sbandieravano altro, finance project, casa dell'acqua ecc.. "
 
"La programmazione é elemento basilare dell'azione amministrativa, in questi dieci anni non si é mai visto applicare tale principio, tranne che su un unico punto, quello sulla Grassetto Costruzioni, oltretutto punto programmatico che racchiude e corona il totale fallimento di tutti i dieci anni dell'amministrazione Sciumbata. Per quanto concerne l'intercettazione di finanziamenti nel comparto strutturale e di sicurezza, in tal caso non si può parlare di programmazione, ma di normalità visto il periodo contingente favorevole e di "fondi a pioggia".
 
"Ci auguriamo- conclude l'opposizione consigliare - che prima o poi anche la nostra Caraffa potrà essere una comunità normale come il resto dei comuni dove la cultura programmatica é alla base della politica amministrativa."

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner