Catanzaro, Abramo all'ultimo bilancio: "E' puramente tecnico per rispetto verso la nuova Amministrazione"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Abramo all'ultimo bilancio: "E' puramente tecnico per rispetto verso la nuova Amministrazione"

  28 aprile 2022 23:02

"E' un bilancio con le sole spese obbligatorie per lasciare la possibilità alla prossima Giunta nel mese di luglio di effettuare qualsiasi variazione. E' una forma di rispetto, per questo c'è poco da relazionare è un bilancio solo tecnico". Così il sindaco Sergio Abramo prima dell'approvazione del bilancio di previsione da parte del Consiglio comunale di Catanzaro. E' l'ultimo bilancio del primo cittadino con il pallino dei conti in quella che dovrebbe essere la penultima seduta dell'Assemblea municipale. L'atmosfera non poteva che essere che da fine mandato, con i consiglieri più incline a pensare alla campagna elettorale che alle pratiche. 

Oltre alle delibere legate al bilancio, l’aula, in apertura, ha ricordato con un minuto di silenzio gli ex consiglieri Lucia Abiuso e Franco Barberio, e la dipendente comunale Sara Palmieri, recentemente scomparsi. Dopo le comunicazioni del presidente in merito alla composizione dei gruppi e delle commissioni consiliari, l’assemblea è entrata nel merito delle pratiche. La prima a essere approvata riguarda le determinazioni relative alla concessione del compendio immobiliare “ex ospedale militare”, nonché area a verde non edificata, al ministero di Grazia e giustizia. La delibera è stata relazionata dall’assessore al Patrimonio Alessandra Lobello ed è stata varata all’unanimità dei presenti.

Banner

L’assessore Lobello ha introdotto il Regolamento per l’occupazione temporanea suolo pubblico a servizio dei locali autorizzati alla somministrazione e al consumo sul posto: 16 a favore; prima del voto sono intervenuti le consigliere Palaia e Gallo, i consiglieri Riccio, Costa e Russo.

Banner

Via libera, inoltre, al Regolamento per l’installazione e l’utilizzo di sistemi di videosorveglianza adottato in attuazione del regolamento europeo 679/2019 (c.d. “gdpr”): 12 sì. Approvate a maggioranza, infine, 15 delibere relative a giudizi di risarcimento.

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner