Catanzaro, Abramo: "La classifica del Sole24Ore sulla qualità della vita e tariffe Tari confermano il buon lavoro fatto"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Abramo: "La classifica del Sole24Ore sulla qualità della vita e tariffe Tari confermano il buon lavoro fatto"

  07 giugno 2022 12:04

 “Nella recente classifica sulla qualità della vita declinata per fasce d’età - bambini, giovani e anziani - e pubblicata dal Sole24Ore, Catanzaro si attesta su un’ottima posizione confermando la vitalità e il trend di crescita della nostra provincia. Specialmente per quanto riguarda i parametri statistici presi in riferimento per valutare le risposte ai bisogni dei giovani tra i 18 e i 35 anni, Catanzaro si è guadagnata un ragguardevole 27esimo posto, tra le poche eccezioni in tutto il Sud. Gli indicatori riflettono un ottimo risultato specialmente sull’imprenditoria giovanile, dove Catanzaro è nella top 10, un dato che non va assolutamente sottovalutato e che, anzi, merita la massima attenzione affinché le amministrazioni e le associazioni di categoria possano fare ancora di più per sostenere la crescita di nuove attività. Anche per la fascia degli anziani Catanzaro conquista una buon 26esimo posto a livello nazionale, trainata in modo particolare dall’elevato numero di medici e infermieri in attività. In generale, guardando a ciascuna fascia d’età, Catanzaro spicca, dunque, tra i capoluoghi calabresi".

Lo scrive il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo. 

Banner

"La nostra città, inoltre, si conferma un modello positivo anche per quanto riguarda le tariffe della Tari, la tassa sui rifiuti. Da un’altra ricerca, infatti, è emerso che tra i Capoluoghi chiamati al voto, Catanzaro rappresenta un’eccezione essendo l’unica amministrazione che ha approvato tariffe sotto la media nel 2022. Per fare un esempio, una famiglia di 5 persone che vive in una casa da 140 metri quadrati paga 373,42 euro di Tari a Catanzaro e quasi il doppio (743,22) a Genova. Quelli che possono apparire dei meri numeri, in realtà rappresentano la dimostrazione dell’impegnativo e difficile lavoro portato avanti in questi anni per garantire la continuità dei servizi senza gravare troppo sulle tasche dei cittadini. Un punto da cui mi auguro il prossimo sindaco potrà ripartire per non vanificare quanto di buono fatto e mirare ancora più in alto”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner