Catanzaro, al Conventino il primo raduno di collezionisti di immagini sacre

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, al Conventino il primo raduno di collezionisti di immagini sacre

  06 dicembre 2022 22:40

di LORENZO FAZIO

Un'assoluta novità di fede a Catanzaro. Se è vero che da sempre sono esistite le mostre sulle immaginette sacre, tante volte viste nelle Chiese o nei locali ad esse adiacente, è altrettanto vero che non si era mai visto un raduno dei collezionisti di immaginette sacre. Ed ecco qui la meravigliosa novità in città il prossimo 10 dicembre presso la Chiesa di Sant'Antonio, meglio conosciuta da tutti come il "Conventino".

Banner

Banner

La giornata inizierà dal primo pomeriggio e precisamente alle 15.30 con l'arrivo e l'accoglienza dei collezionisti presenti per uno scambio di idee e di santini. I saluti saranno curati da fr. Francesco Lanzillotta OFM, guardiano del convento dei frati minori. Alle ore 16.00 un momento di cultura a cura di Demetrio Guzzardi, con "San Francesco di Paola nei santini calabresi". Alle 17.00 l'atteso momento dell'esposizione dei santini e il "fatidico" scambio, tanto da invitare i collezionisti a portare i doppioni. Dalle 19.00 sarà il momento della fraternità con la condivisione di prodotti tipici natalizi a cui seguiranno, infine, i saluti conclusivi.

Banner

C'è ancora il tempo di potersi prenotare o chiedere informazioni sull'evento, facendo riferimento a fr. Luigi La Rocca che ha fortemente voluto questo raduno. Ecco le sue dichiarazioni sull'evento: "Da quando mi trovo in Calabria ho ripreso fortemente questa collezione che conservo da 36 anni, tutte catalogate. In molti in Calabria ho visto che fanno questo tipo di collezione, ho voluto fare il raduno per uno scambio di idee e di immagini e come momento di arricchimento. Io non ho mai comprato un santino o venduto un santino perchè lo ritengo una cosa sacra e con questo raduno vogliamo far capire proprio il valore del santino e cosa rappresenta. Qui ho scoperto tanta gente che colleziona e scambia ed è una cosa bella, tanto che personalmente ho tanti doppioni. Inizia da quando ero bambino e infatti il mio scopo è collezionare per conservare. Dare valore all'immagine, che sono frutto di donazioni e scambi e dietro cui ci sono lacrime e preghiere, e non può essere assolutamente ne venduta e ne bruciata o tantomeno venduta o svenduta".

Ben 57 mila immagini sono in possesso di Fra Luigi per una collezione veramente imponente da "conservare".

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner