Catanzaro, al Polivalente si chiude il primo weekend di 'Maggio dell'Arte'

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, al Polivalente si chiude il primo weekend di 'Maggio dell'Arte'

  05 maggio 2024 12:39

Si conclude oggi il primo weekend di eventi all’interno del “Maggio dell’Arte”, la rassegna culturale organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti, il Conservatorio Tchaikovsky, l’Istituto superiore De Nobili e il Comune di Pentone che animerà la città dal 3 al 26 maggio 2024 (qui il programma completo https://www.comune.catanzaro.it/maggio-dellarte-2024/).
 Ad inaugurare il festival, infatti, gli artisti impegnati nelle iniziative in Piazzetta della Libertà e, per l’intera giornata di ieri, sul lungomare Pugliese, all’altezza della Terrazza Saliceti. Musica, arte contemporanea e classica, creatività gli ingredienti principali di due giornate ricche di sorprese ed emozioni che hanno stupito e incantato i passanti del centro storico e del quartiere marinaro.

Questa sera, a partire dalle ore 17.30, nel piazzale del Centro Polivalente – via Fontana Vecchia – si terrà la presentazione CD Sabatino/Abbracciante a cura del Conservatorio Statale di Musica Tchaikovsky. Alle 21.00, all’interno del Centro Polivalente – andrà in scena  “L’immaginifica storia di Esperer“, drammaturgia e regia di Antonio Damasco, con Laura Conti, Maurizio Verna e Antonio Damasco. Si tratta di una fiaba cantata che esplora il tema dello sradicamento e della ricerca di identità, attraverso la storia di coloro che sono partiti o arrivati nel bel paese, in cerca di una terra dove poter vivere senza limiti. Espérer è un'isola nata dagli scogli di Ventimiglia, in Liguria, un luogo simbolico che rappresenta la speranza e la possibilità di un nuovo inizio. L’evento è realizzato in collaborazione con “Edizione Straordinaria”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner