Catanzaro, alla sede di Unindustria la penultima tappa del Programma Talentis

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, alla sede di Unindustria la penultima tappa del Programma Talentis

  27 luglio 2022 12:41

Si è svolta, a Catanzaro, nella sede di Unindustria Calabria, la penultima tappa (prima sede nel Meridione) del prestigioso Programma nazionale Talentis, alla presenza del Vice Presidente nazionale dei Giovani Imprenditori, Andrea Marangione, della Responsabile GISUD per le Startup, Maria Prete, del Delegato Pres. GISUD,Vincenzo Squillacioti, del Direttore QualeImpresa, Alfredo Citrigno, del Presidente dei G.I. Confindustria Catanzaro, Antonia Abramo,  Presidente di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara, del direttore di Unindustria, Dario Lamanna, e di una nutrita giuria scelta dal mondo accademico e dell’industria. 

Promosso dai Giovani Imprenditori di Confindustria, dal Comitato Triregionale dei Giovani Imprenditori e dal Comitato Mezzogiorno dei Giovani Imprenditori, con partnership tecnica di RetImpresa, Talentis è un percorso di 5 tappe di preselezione lungo tutto il territorio nazionale che si concluderà a Capri, il prossimo 14 Ottobre, con la proclamazione da parte di una Giuria d’Onore delle tre startup che si saranno distinte per competenze e composizione del team; stadio di sviluppo dell’idea/prodotto/servizio; grado di innovazione dell’idea/prodotto/servizio in termini di settore o di processo; scalabilità dell’idea/servizio/prodotto; contesto competitivo e posizionamento. Le startup vincitrici avranno, successivamente, la possibilità di prendere parte a un grande evento celebrativo, a Roma, nel mese di dicembre, dedicato al mondo dell’innovazione e del venture capital italiano. 

Banner

Nel corso della tappa catanzarese, 8 imprenditori hanno presentato, con un pitch di 5 minuti, le loro startup. Tra queste, la giuria ha decretato vincitrice la startup Katakem, il cui obiettivo è quello di introdurre un reattore, attualmente in sperimentazione presso l’Ateneo UMG di Catanzaro, in grado di automatizzare un processo chimico, renderlo indipendente dai parametri ambientali all'interno dei quali ci si trova a lavorare e capace di consentire una forte standardizzazione di quello che è l'output di processo, così da collegarsi al settore industriale. 

Banner

Ogni singola tappa di Talentis è stata un successo, compresa quella di Catanzaro, ha dichiarato il Vice Presidente nazionale dei Giovani Imprenditori, Andrea Marangione. Ringrazio i padroni di casa Aldo Ferrara e Antonia Abramo, rispettivamente Presidente di Unindustria Calabria e dei Giovani Imprenditori di Confindustria Catanzaro, per l’ottimo lavoro svolto, che ha portato la candidatura di oltre 50 startup. È la conferma che le più giovani e promettenti realtà imprenditoriali italiane scelgono le diverse sedi di Confindustria, punto di riferimento delle imprese per antonomasia, per presentare i propri progetti innovativi, e che l’impegno e la dedizione delle singole delegazioni a livello locale sono in grado di fare la differenza per attrarre i migliori talenti presenti sul territorio.

Banner

Il programma Talentis, ha sottolineato il Presidente di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara, è un vero e proprio invito ad innovare, in ogni settore aziendale, che sia nei processi, nei prodotti o nelle organizzazioni. Oggi come mai prima, nel clima di massima incertezza che ci ritroviamo a vivere, la cultura dell’innovazione deve essere alla base del nostro sistema produttivo ed economico, ed i Giovani Imprenditori di Confindustria, questo lo sanno bene. 
È stato un piacere ed un onore per i Giovani Imprenditori calabresi ospitare questa bellissima iniziativa che, ha affermato il Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Catanzaro, Antonia Abramo, mai come in questo momento ci aiuta a guardare avanti. Queste start up, tutte, sono una boccata di ossigeno in un periodo come quello che stiamo vivendo, tra i più complessi e difficili dell’ultimo secolo e sono la dimostrazione del coraggio, della resilienza e dell’intraprendenza della classe imprenditoriale del nostro Paese. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner