Catanzaro. All'incontro promosso da "Città Vicine", la giornalista Fortunato: "La forza sta nelle relazioni tra donna a donna"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. All'incontro promosso da "Città Vicine", la giornalista Fortunato: "La forza sta nelle relazioni tra donna a donna"

  21 settembre 2021 10:41

di ANDREA DAGGIANO

Un meeting on-line all'insegna delle donne, è stato l'incontro organizzato da Franca Fortunato, giornalista delle "Città Vicine" di Catanzaro

Banner

Così l'organizzatrice: "Il mio interesse va al di là delle elezioni politiche, vorrei sapere se in questa regione si riesce o meno a costruire qualcosa tra donne con idee diverse. La forza sta nelle relazioni tra donna a donna, siamo donne con percorsi diversi. - ha detto - Ci sono in Calabria tantissime donne di valore e che se questo sia un vantaggio per tutti, dove ci sia un progetto in cui le donne sono protagoniste"

Banner

Tra gli ospiti la candidata nella lista De Magistris, l'Avv. Anna Falcone: "Grazie per l’invito e per l’occasione di dibattito. Questa sia una politica delle donne condivisa, le elezioni regionali non sono state una esperienza brillante, si dovrebbe costruire un laboratorio politico, costruire dei gruppi - prosegue - in Calabria affrontiamo delle elezioni le cui figure femminili che giocano un ruolo autonomo sono poche, nelle liste ci sono gran parte uomini. - conclude - Tra le candidate di questo polo civico abbiamo firmato un patto che ci si impiega ha garantire in Calabria pari opportunità di diritti, pari opportunità di lavoro, quindi un rifondazione del progetto donna, che sia un potere politico più consapevole".

Banner

In collegamento breve, dal treno, anche Jasmine Cristallo: "Buonasera, sto andando a Torino per delle elezioni comunali. Spero che dal 5 di Ottobre si possa pensare di costruire qualcosa di valido, con le tante persone valide".

Sono intervenute, a seguire, l'ex sindaca di Isola di Capo Rizzuto, Carolina Girasole, e Annamaria Cardamone, ex sindaca di Decollatura. "Salve a tutti grazie per l’invito. Ringrazio tutte quel persone che hanno creduto in me e nella mia condotta e mi hanno difeso da quelle persone che volevano togliermi dal mio mandato come sindaco. Amministrare e governare una regione come questa e complicatissimo e chi sarà eletto deve conoscere bene la nostra regione. Servono persone normali che facciano il loro dovere fino in fondo, senza fare promesse da eroi dove si presentavano sempre le stesse tematiche elettorali . Non mi sono candidata quest’anno come sindaco, perchè e soltanto uno scontro tra correnti , tra le varie aree del partito. Per la Calabria serve una classe dirigente capace, che abbia forza di dare un rinnovamento serio e abbia progetti importanti, restituendo dignità a questa regione", ha esordito la Girasole, prima di lasciare la parola alla Cardamone: "Buonasera a tutti,  la politica ancora non ha scoperto le positività che le molte donne hanno messo nella scienza e nella quotidianità. Io ho chiuso con la politica dei partiti, la Calabria resta con delle situazione vecchie, spero che le donne candidate possano essere sostenute dalle donne per un cambiamento concreto".

Dalla Regione Calabria, Anna Casaletto: "Io dal di dentro vedo come la situazione sia molto deludente in queste campagne elettorali e quanti fondi vanno sprecati. Ve bene la candidature delle donne, però vanno sostenute nelle loro idee e non che vengano usate solo nelle locandine delle campagne elettorali".

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner