Catanzaro, aree verdi attrezzate con impianto sportivo a Giovino e pista ciclabile a Lido: la giunta dà l'ok

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, aree verdi attrezzate con impianto sportivo a Giovino e pista ciclabile a Lido: la giunta dà l'ok
Il Comune di Catanzaro

Approvate anche 3 importanti delibere riguardanti il settore Politiche sociali

  09 dicembre 2021 17:17

Accordo Comune-Regione per il complesso sportivo Palatennis Giovino, l’implementazione del sistema di videosorveglianza, il progetto per la pista ciclabile nel quartiere Lido. Sono gli interventi al centro delle tre delibere approvate nella seduta della giunta comunale, presieduta dal sindaco Sergio Abramo ed illustrate dall’assessore alla gestione del territorio e ai lavori pubblici, Franco Longo.

In particolare, l’esecutivo ha varato l’accordo tra il Comune e la Regione Calabria per il progetto di rigenerazione urbana e sociale - per un ammontare di 4milioni di euro - con riqualificazione ambientale di area degradata, bonifica ambientale e realizzazione di aree verdi attrezzate con complesso sportivo che prevede quattro campi da tennis, di cui uno coperto e dotato di tribune per circa mille spettatori e servizi annessi. Il “Palatennis Giovino”, prendendo a modello strutture similari presenti a Torino e a Bergamo, potrà ospitare anche gare internazionali.  

Banner

La giunta ha, poi, dato il via libera al progetto preliminare “Catanzaro sicura 2022” aderendo ai Patti per l’attuazione della sicurezza urbana ed installazione di sistemi di videosorveglianza nell’ambito dei finanziamenti stanziati dal Ministero dell’Interno. L’importo previsto dell’intervento è di circa 1milione e 600mila ed interesserà le aree del parcheggio della cittadella regionale, di via Carlo V, l’incrocio tra Piazza Matteotti e via Acri, le rotatorie di località Giovino, Barone e motorizzazione civile, il piazzale esterno del cimitero di via Paglia, il piazzale della funicolare, l’area di accesso a 50 istituti scolastici, l’area Teti, l’Ente Fiera ed aree soggette ad abbandono di rifiuti.

Banner

Infine, disco verde per la scheda progettuale con cui il Comune di Catanzaro ha inteso partecipare alla manifestazione d’interesse della Regione Calabria per la valorizzazione turistica delle aree di interesse naturalistico della fiumare e dei parchi naturali. La proposta riguarda la realizzazione di una pista ciclabile dalla foce del fiume Alli alla valle del fiume Corace, passando per le dune di Giovino con installazione di una staccionata per la confinazione dell’area, passerelle pedonali, limitatori di accesso e manutenzione degli habitat dunali.

Banner

“L’impegno nella programmazione da parte dell’amministrazione comunale – ha commentato il sindaco Sergio Abramo - segna oggi un ulteriore traguardo con tre importanti delibere che tracciano una visione politica mirata alla valorizzazione ambientale, turistica e sportiva, oltre che alla sicurezza urbana. Interventi su cui crediamo fortemente per disegnare una città più sostenibile e moderna”. L’assessore Franco Longo ha voluto “ringraziare il dirigente Giovanni Laganà per l’impegno nella predisposizione delle delibere, un nuovo tassello che dimostra l’attenzione e la sensibilità di Palazzo de Nobili sugli interventi prioritari per migliorare la qualità della vita e rafforzare il controllo urbano sul territorio”.

Tre importanti delibere riguardanti il settore Politiche sociali sono state approvate inoltre dalla giunta presieduta dal sindaco Sergio Abramo. In particolare, le pratiche relazionate dall’assessore Rosario Lostumbo si riferiscono all’anticipazione dei fondi per il pagamento delle rette in favore delle strutture socio-assistenziali; all’introduzione di un sistema integrato di educazione e istruzione nell’ambito dell’omonimo piano di azione nazionale pluriennale; al bando per l’erogazione dei contributi per il pagamento delle utenze domestiche alle famiglie messe in difficoltà dalla crisi economica causata dal Covid.

 

“L’assessorato sta continuando a lavorare con pieno impegno alla realizzazione di alcuni interventi fondamentali per la città, i cittadini e l’Ambito socio-assistenziale di cui Catanzaro è capofila”, ha sottolineato il delegato dell’esecutivo Abramo.

L’anticipazione di cassa con fondi comunali per il pagamento delle rette in favore delle strutture socio-assistenziali è di quasi 412mila euro.

 

“È una prima parte di un intervento più ampio finalizzato a tutelare il grande lavoro che viene svolto in questi presidi socio-assistenziali e che è reso possibile dalla riconosciuta e certificata solidità dei conti comunali garantita dall’azione del sindaco Abramo”, ha aggiunto Lostumbo, per il quale: “Il Municipio avrebbe potuto tranquillamente aspettare che la Regione trasferisse la restante parte del finanziamento dovuto, ma ha voluto anticipare i tempi con una scelta di natura politica che va evidenziata”. 

 

Lostumbo ha inoltre ribadito la valenza dell’atto destinato ad “aiutare le famiglie meno abbienti contribuendo al pagamento delle utenze domestiche di acqua e Tari: un’opera di solidarietà che ridurrà il bisogno di quei nuclei familiari che hanno subito un duro colpo con la crisi economica causata dal Covid. Il settore ha predisposto questo avviso pubblico, ora bisognerà aspettare che venga messa a punto la piattaforma informatica dedicata alla presentazione delle domande, il cui termine di inizio verrà debitamente comunicato ai  cittadini”.

Via libera, infine, allo schema di convenzione con la Regione per l’adesione al piano nazionale di azione pluriennale per la promozione di un sistema integrato di educazione che contribuisca, per le famiglie con Isee non superiore ai 26mila euro, alla riduzione delle rette o delle tariffe dei servizi educativi per la prima infanzia nell’anno educativo 2021-22. “Si tratta di un’altra, consistente misura di supporto ai catanzaresi che dovranno introdurre i propri figli nei sistemi educativi della prima infanzia. Questo è stato un primo passo, una volta approvata la convenzione verrà predisposto l’apposito avviso pubblico rivolto ai beneficiari”, ha concluso Lostumbo ringraziando il dirigente Saverio Molica, funzionari e dipendenti del settore Politiche sociali.   

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner