Catanzaro, Buccolieri (Psi): “Serve un piano dei parcheggi per il rilancio della città”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Buccolieri (Psi): “Serve un piano dei parcheggi per il rilancio della città”
Gregorio Buccolieri Psi Catanzaro
  09 aprile 2022 11:52

“La viabilità e il piano parcheggi è stato ed è ancora il vero tallone d' Achille per il rilancio del commercio in città. La mancanza di una seria programmazione sul tema accompagnata dal pressapochismo di chi negli anni avrebbe dovuto avanzare proposte serie ed adeguate ha condotto la città e i commercianti nel baratro più totale”. Lo afferma
Gregorio Buccolieri, Coordinatore Psi Catanzaro.
 
“Il compito del nuovo sindaco, sarà quello di sviluppare una nuova idea di mobilità, tracciarne le linee guida e percorrere il tracciato con costanza e convinzione.
Troppe volte nel corso degli anni abbiamo assistito a continui cambi di senso di marcia di alcune principali arterie, come troppe volte abbiamo assistito alla decolorazione di strisce blu al solo fine di accontentare l'elettorato piuttosto che tutelare un' identità. Noi come socialisti ci batteremo affinché ci sia un' amministrazione realmente nuova che abbia nelle sue corde maggiore sensibilità  sulla tematica ed, in tale direzione, proporremo  sin da subito la creazione di un assessorato specifico che racchiude la delega alla viabilità insieme a quella delle attività economiche che potrebbe essere impreziosita dall' affiancamento di un tecnico Comprovata esperienza in materia è infatti assolutamente necessaria per tracciare un percorso identitario affiancato ad una proposta di lungo periodo sull'annoso tema della viabilità e dei parcheggi”,‘continua Buccolieri. 

“A Sergio Abramo, sindaco uscente, invece, proponiamo un'esperienza già attuata, con successo ed immediate ricadute positive, in molte città del centro -nord ovvero l'immediata istituzione della mezz' ora gratis sulle strisce blu  al fine di agevolare gli acquisti da parte dell' utenza e in tale prospettiva contribuire alla ripresa economica degli esercenti, già vessati dal lungo periodo emergenziale”, conclude.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner