Catanzaro, conclusi i progetti eTwinning all’I.C. “V. Vivaldi”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, conclusi i progetti eTwinning all’I.C. “V. Vivaldi”

  26 giugno 2024 09:16

 Si sono conclusi i progetti eTwinning svolti per tutto il corso dell’anno scolastico dagli alunni dell’I.C. “V. Vivaldi” di Catanzaro. L’Istituto, diretto dalla Dott.ssa Maria Antonietta Crea, riconosciuto come eTwinning School per i risultati raggiunti nell’ ambito della didattica innovativa, ha visto svolgersi gli incontri conclusivi del progetto “Let’s become friends”, realizzato dalla Prof.ssa Francesca Carito, con la collaborazione delle docenti Antonella Miliè, Monica Rispoli, Anna Guzzi e Giuseppina Condina.

Il progetto ha coinvolto le classi I F e I D della Scuola Secondaria di Primo Grado e la classe V A della Scuola Primaria del plesso Porto in continuità verticale, che hanno avuto il piacere di interagire con studenti portoghesi, greci e turchi. Il percorso condiviso, nato per conoscere ed apprezzare le diversità culturali, si è concluso con tre diversi e stimolanti appuntamenti: l’incontro online con le scuole della Grecia, in cui sono state lette brevi poesie sull’amicizia, scritte dai ragazzi; l’incontro in videoconferenza con l’istituto del Portogallo, in cui i ragazzi si sono alternati nella lettura di storie realizzate interamente da tutti gli studenti e ,nel corso dello stesso pomeriggio, una divertente chat room con gli studenti della Turchia.

Banner

 “E-reading together! Read to think, think to choose” ha coinvolto gli allievi più piccoli della Scuola dell’Infanzia dei plessi Murano, sez. I A, II A e III A, guidate delle insegnanti Maria Concetta Drago, Stella Marulla, Maria Grazia Casalinuovo, Graziella Napoli, Assunta Procopio, Silvana Ferrari, Marialaura Gabini, Paola Gullà, e Casciolino, sez. III B, guidata dalle insegnanti Barbara Sinopoli e Vanessa Rocco. Il progetto è stato dedicato alla lettura come elemento fondamentale per costruire una coscienza critica fin dalla più tenera età. Saper leggere la realtà circostante consente scelte consapevoli e meditate. Per questa ragione, i piccoli alunni sono stati coinvolti nella condivisione di storie e tradizioni con i partners delle scuole greche per sentirsi parte di un tutto, al di là dei confini segnati dalla lingua o dal territorio di provenienza.

Tra i vari incontri in videoconferenza, entusiasmante per i bambini è stato il momento condiviso online durante la Giornata Europea degli Autori, in cui hanno recitato la poesia di Gianni Rodari “Il pane”, muniti da capelli da chef e il momento del Carnevale, dove sono state condivise maschere e tradizioni italiane e greche. Ancora una volta, i progetti eTwinning sono stati integrati nelle attività curriculari per offrire agli alunni l’opportunità di migliorare le loro competenze, favorendo il problem solving, l’utilizzo delle lingue comunitarie in contesti reali, lo sviluppo di competenze tecnologiche e la capacità di lavorare in gruppo per raggiungere obiettivi comuni, attraverso un gemellaggio virtuale.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner