Catanzaro, consegnato formalmente dalla "Dulbecco" al Comune il muro perimetrale dell'Ospedale Pugliese

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, consegnato formalmente dalla "Dulbecco" al Comune il muro perimetrale dell'Ospedale Pugliese
Da sinistra: Fusto, Carbone, Nisticò, Fiorita

Fiorita: "Messo un punto verso l'eliminazione di una pericolosa bruttura"

  04 gennaio 2024 14:19

Con la consegna formale del muro perimetrale dell’Ospedale Pugliese su viale Pio X al Comune di Catanzaro entra nella fase operativa l’iter per la demolizione dello stesso, al fine di liberare la sede stradale e rimuovere ogni pericolo per i pedoni. Lo rende noto il sindaco Nicola Fiorita dopo la sottoscrizione del verbale per il passaggio di consegne del manufatto, che versa da tempo in condizioni di pericolo, avvenuto alla presenza dell’assessore ai lavori pubblici, Raffaele Scalise, del dirigente di settore, Francesco Fusto, del commissario dell’Azienda ospedaliero-universitaria “Dulbecco”, Simona Carbone, e del dirigente dell’area tecnica della stessa Azienda, Carlo Nisticò.
I due enti hanno condiviso tempi e modalità di esecuzione dell’intervento con un protocollo di intesa che ha sancito l’impegno di Palazzo de Nobili 
ad effettuare la demolizione del muro pericolante, posto a confine tra la proprietà dell’AOU e la strada. Successivamente, sarà la stessa “Dulbecco” a provvedere alla sistemazione dell’area rendendola nuovamente fruibile. “Una procedura complessa che ha interessato trasversalmente le competenze dei due enti e ha richiesto dei tempi tecnici adeguati, anche in considerazione delle somme necessarie da reperire per alcuni lavori che l’azienda Dulbecco ha dovuto effettuare preliminarmente sulle reti di sottoservizi”, commenta il sindaco Fiorita. “Oggi si è messo un punto da cui partire celermente con gli adempimenti a carico del Comune che, finalmente, contribuiranno ad eliminare una pericolosa bruttura, ereditata dagli anni passati, rimuovendo la gabbia metallica che occupava  quasi interamente la carreggiata. Ora l’impegno dei nostri uffici sarà quello di consegnare i lavori nei tempi più brevi possibili”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner