Catanzaro, Consolante: "Quando un consigliere comunale si eleva troppo e va fuori giri"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Consolante: "Quando un consigliere comunale si eleva troppo e va fuori giri"
Enrico Consolante
  08 agosto 2023 14:08

“Nel corso della seduta del Consiglio comunale di Catanzaro svoltasi ieri, Gregorio Buccolieri ha invitato i colleghi ad ‘alzare il livello’ del dibattito. Forse il consigliere comunale si è preso troppo sul serio e si ‘innalzato’ fintanto da ritenersi al di sopra delle regole e del buon senso. Anzitutto, non mi pare che sia un componente della Giunta comunale e men che meno abbia la delega alla mobilità e ai trasporti (che è in capo al sindaco). Eppure, Buccolieri si sta occupando del piano mobilità in occasione delle partite casalinghe dell’Us Catanzaro 1929. Pur superando il problema delle deleghe e dei titoli (non posso certo condannare chi vuole dare una mano) alcuni atteggiamenti del consigliere comunale lasciano perplessi".

Lo riporta una nota stampa a firma dell’ex consigliere comunale Enrico Consolante. 

Banner

"Da responsabile di un’attività commerciale nei pressi dello stadio – e quindi interessata ai provvedimenti sulla viabilità in occasione dei match al Ceravolo – sono stato avvertito telefonicamente dal consigliere comunale di quanto è in cantiere, pur non essendoci alcun atto formale dell’Amministrazione. Una parte di viale Pio X sarà interdetta al traffico ma sarà consentito l’accesso a chi lavora nell’area. A quel punto, arriva la richiesta assurda di Buccolieri: vuole che gli siano trasmessi i codici fiscali dei lavoratori che dovrebbero beneficiare di questo ipotetico pass durante le partite. E ha lasciato pure un bigliettino. Peccato che non siano indicati, come avrebbe dovuto essere, i recapiti dell’ufficio competente della Polizia municipale bensì quelli personali di Buccolieri. Il consigliere comunale, dunque, si spinge anche a svolgere attività di ‘gestione’. È il bello, in tutta questa vicenda, che Buccolieri svolge anche la professione di avvocato. E allora chiedo a Buccolieri, nelle vesti di avvocato, chiedere ed eventualmente ottenere privatamente dati dei cittadini per questioni di pubblico interesse è normale? È tutto regolare? Di tutto questo ne è informato il sindaco Fiorita? A me sembra che l’eccessiva altezza a cui si è spinto Buccolieri gli abbia dato alla testa”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner