Catanzaro, Corsi al centrodestra: "Si superi la ricerca di rivincite personali"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Corsi al centrodestra: "Si superi la ricerca di rivincite personali"
Palazzo De Nobili
  02 gennaio 2024 12:13

 "Il centrodestra di Catanzaro deve guardare avanti e non indietro. A distanza di un anno e mezzo, alla realistica analisi delle cause della sconfitta del 2022 si preferisce perdere tempo nella ricerca di rivincite personali. Il centrodestra non ha vinto, non solo perché arrivato diviso alle elezioni, ma anche perché tra i cittadini era maturato un sentimento di cambiamento rispetto al passato, una voglia di novità che potesse dare nuova linfa alla città. Cose, peraltro, non ancora percepite". 

Lo scrive il consigliere comunale Antonio Corsi. 

Banner

"Siamo stati incapaci di trovare un candidato unitario, portatore di quelle novità che il territorio cercava, tanto che si è puntato su una personalità storicamente di sinistra come il professore Donato. Il tempo delle rivalse virtuali è finito. Il centrodestra, se si vuole rigenerare, deve guardare al futuro, finirla con i dispettucci, prendendo esempio da quanto si sta facendo in Regione con il presidente Roberto Occhiuto e con il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, che stanno instaurando con tutte le Amministrazioni locali rapporti leali e tesi allo sviluppo dei territori prescindendo dai colori politici, come nel caso del Comune di Catanzaro". 

Banner

"Il reperimento di ingenti risorse regionali, che hanno finanziato e finanzieranno opere strategiche nel Capoluogo dimostrano l'impegno e la concretezza del Presidente del consiglio regionale. In questi tre anni e mezzo che ci separano dal voto nel Capoluogo di regione, dovere del centrodestra è ritrovare equilibrio e compattezza. Se da un lato il ruolo di opposizione in Consiglio comunale dovrà essere esercitato in maniera credibile e costruttiva - essendo palesi i limiti e i risultati dell'amministrazione Fiorita -, dall’altro la coalizione dovrà rigenerarsi, facendo emergere forze ed energie nuove. Per perseguire tali obiettivi, è necessario parlarsi e confrontarsi. Per questo, rivolgo un appello ai leader delle forze del centrodestra catanzarese affinché si riuniscano al più presto al fine di stabilire un percorso condiviso al Comune di Catanzaro. Si guardi avanti, non ripetendo gli errori del passato, per costruire un progetto di governo della città all'altezza delle sfide future”. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner