Catanzaro, "Dopo di Noi". Lostumbo risponde a Critelli: "Non si possono utilizzare le disabilità per strumentalizzazioni elettorali"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, "Dopo di Noi". Lostumbo risponde a Critelli: "Non si possono utilizzare le disabilità per strumentalizzazioni elettorali"

  11 marzo 2022 15:52

Dichiarazione dell’assessore alle Politiche sociali Rosario Lostumbo in merito al progetto "Dopo di noi", di cui nei giorni scorsi si è espresso il consigliere comunale Andrea Critelli:

“Ringrazio il consigliere Critelli per le parole di elogio che ha espresso nei confronti del settore che ho l’onore e l’onere di rappresentare  in qualità di assessore. Mi preme precisare, però, a completamento delle parziali informazioni fornite dal consigliere, che i bandi vari relativi alle disabilità sono stati fermi per anni a causa della ben nota carenza di personale che ha interessato il settore e, di conseguenza e soprattutto, l’utenza che si rivolge quotidianamente agli uffici di via Fontana vecchia.

Banner

Tengo ulteriormente a precisare, sempre per completezza di informazione, che l’articolazione delle attività che hanno portato alla pubblicazione del suddetto bando è stata fatta in simbiosi con l’assemblea dei sindaci d’Ambito. In quella sede, non appena è stato possibile assumere nuove unità di personale, ho proposto la riattivazione del progetto “Dopo di noi” e di tutti gli altri programmi concernenti le disabilità, anche quelli che verranno pubblicati a breve. L’assemblea dei sindaci dell’Ambito ha accolto all’unanimità la proposta.

Banner

Mi pare, quindi, che il consigliere Critelli dovesse essere informato di questi passaggi che, evidentemente, non conosceva. Colgo l’occasione, ancora, per rivolgere il ringraziamento più importante all’Unità di valutazione dell’Asp in virtù della costante e costruttiva collaborazione con gli uffici delle Politiche sociali per attivare tali programmi.

Banner

Mi permetto di invitare il Critelli, da poco diventato consigliere comunale in seguito a una surroga, di raccordarsi meglio col sottoscritto o, almeno, con il personale del settore, nei confronti del quale non mi risulta abbia mai chiesto pareri, delucidazioni o informazioni. Le disabilità sono un tema delicato sul quale nessuno può impartire lezioni. Va da sé che le stesse disabilità non possano essere strumentalizzate a mero scopo elettorale, ma penso che questo non sia il caso del consigliere Critelli, notoriamente privo di comportamenti tanto maliziosi e in malafede”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner