Catanzaro e Bari in campo alle 17.30: le probabili formazioni

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro e Bari in campo alle 17.30: le probabili formazioni
Sopra, il capitano del Catanzaro Luca Martinelli sotto la "Capraro"; nel pezzo, il tecnico del Bari Michele Mignani
  13 marzo 2022 11:43

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

SERIE C - GIRONE C

Banner

TRENTUNESIMA GIORNATA

Banner

PROBABILI FORMAZIONI

Banner

Us Catanzaro 1929 (3-5-2): Branduani; Scognamillo, Fazio, Gatti; Bayeye, Verna, Cinelli, Sounas, Vandeputte; Biasci, Vazquez. All.: Vivarini

Ssc Bari (3-4-1-2): Polverino; Belli, Terranova, Gigliotti, Ricci; Maita, Maiello, D'Errico; Botta; Antenucci, Cheddira. All.: Mignani

Arbitro dell’incontro: Ermanno Feliciani di Teramo; assistenti: Roberto Fraggetta di Catania e Francesco Cortese di Palermo; quarto ufficiale: Enrico Maggio di Lodi

Note: nubi sparse, circa 9 gradi; terreno in erba naturale in buone condizioni; 

spettatori

ammonitiespulsicalci d’angolo;

Stadio "Nicola Ceravolo" di Catanzaro. Trentunesima giornata di campionato

Fischio d’inizio: ore 17.30 (diretta streaming su Eleven Sports) e in diretta nazionale su Sky Sport (canale Sky Sport 252 su satellite e fibra ottica)

CATANZARO 

Trentunesima gara di campionato per i ragazzi di Vincenzo Vivarini che lo scorso 5 marzo hanno subito una brutta sconfitta sul campo del Monopoli.

I giallorossi devono vincere a tutti i costi per ridurre lo svantaggio dal Bari che oggi al Ceravolo avrà la possibilità di chiudere il campionato.

Sugli spalti pubblico delle grandi occasioni: oltre 7.000 spettatori con 500 tifosi ospiti.

Le Aquile fino ad ora hanno conquistato 55 punti e sono seconde in classifica con la miglior difesa del girone.

I ragazzi di Vivarini hanno ottenuto 15 vittorie, 10 pareggi e 5 sconfitte (40 gol fatti e 19 subiti) e guardano il Bari a 7 lunghezze di distanza.

In porta giocherà Branduani, in vantaggio su Nocchi.

Confermati Verna e Vazquez, in vantaggio su Welbeck e Cianci. 

Cinelli come al solito sarà il metronomo della squadra.

Maldonado è stato convocato ed è guarito dall'infiammazione al tendine rotuleo che lo ha reso per molto tempo indisponibile.  

Sulla fascia destra il titolare sarà sempre il giovane Bayeye, in vantaggio sull'islandese Bjarkason.

La difesa non potrà fare ancora una volta affidamento sul capitano Martinelli ugualmente convocato ma difficilmente utilizzabile.

Formazione schierata con il 3-5-2, con la difesa composta da Scognamillo, Fazio e Gatti (al posto di De Santis squalificato).

Sulla mediana, VernaCinelli e Sounas (in vantaggio su Carlini pronto per entrare).

Sulla fascia destra, confermato il francesino Bayeye e dall'altra parte Vandeputte.

Le punte saranno Biasci e Vazquez (in vantaggio su Cianci).

BARI

Trentunesima gara di campionato per i ragazzi del tecnico Michele Mignani.

I biancorossi sono reduci da una vittoria interna sulla Virtus Francavilla maturata nei minuti di recupero.

I pugliesi fino ad ora hanno conquistato 62 punti e sono primi in classifica.

I ragazzi di Mignani hanno ottenuto 18 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte (51 gol fatti e 27 subiti).

Queste le parole del tecnico del Bari Michele MIgnani, alla vigilia del big match di Catanzaro: "E' una gara importante perchè stiamo arrivando alla fine del campionato e i punti valgono doppio. Mi aspetto un Catanzaro che proverà a batterici. Credo che giocheranno con le loro idee e i loro con concetti e noi siamo consapevoli di arrivarci con tutto quello che abbiamo fatto un anno intero".

Poi dice: "Le partite sono lunghe e il Bari deve avere l'atteggiamento giusto e non snaturare il suo modo di pensare e di giocare. Dobbiamo concedere meno possibile evitando di farci male ma dobbiamo pensare anche di far male all'avversario e gestire tutti i momenti del match".

E ancora: "Ogni partita è diversa ma sono con vinto che ho un gruppo abituato a giocare gare di questo genere sotto l'aspetto agonistico mentale e fisico. Conosciamo bene il valore dell'avversario ma se c'è una cosa a cui tengo è non sbagliare l'atteggiamento".

Secondo Mignani "non è la partita dell'anno perchè sono tutte importanti. Ho sempre ragionato di partita in partita. Non dobbiamo guardare la classifica ma preparaci bene".

Su Cianci afferma: "L'ho allenato e apprezzato per qualità e valori umani, per lui è un match particolare ma sta diventando uomo e deve abituarsi ad affrontare queste gare. Belli sta bene ma l'abbiamo tenuto a riposo precauzionalmente. Abbiamo altre soluzioni. Pucino non credo di recuperarlo"

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner