Catanzaro, è il giorno della prima Giunta Fiorita. Una raccomandazione: pensare ai bisogni della città

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, è il giorno della prima Giunta Fiorita. Una raccomandazione: pensare ai bisogni della città
Nicola Fiorita
  13 luglio 2022 07:03

di ENZO COSENTINO

Sarà presentata ufficialmente questa mattina, alle 11,30 a Palazzo de Nobili  la Giunta Comunale. A leggere i nomi che ne fanno parte sembra di buon profilo. La componente a vocazione tecnicistica sicuramente. La parte politica è chiamata ad una prova di grande serietà. Per il bene di tutta la comunità catanzarese. Il lavoro che l’esecutivo dovrà svolgere non è dei più facili considerando che la Città Capoluogo di Regione ha necessità di migliorare standard e stile di vita in ogni settore: dall’urbanistica all’ambiente, dai servizi sociali alla Sanità.

Banner

Questa mattina a Palazzo de Nobili quindi si alza il sipario e sul proscenio il sindaco Nicola Fiorita presenterà la sua squadra di governo in carne e ossa. Fine del primo atto. L’attesa –pari alla curiosità di vedere come andrà a finire- si sposta sull’atto secondo: il primo Consiglio dell’era Fiorita con il punto nevralgico rappresentato dalla elezione del Presidente del civico consesso. Non è stato facile  “scrivere” il copione per via delle trame che ancora in queste ore si snodano. C’è ancora un margine di tempo per apportare modifiche, addirittura cambiare gli attori, in corsa per sedere sullo scranno più alto. Che per prassi consolidata spetta sempre alla parte che ha perduto le elezioni.

Banner

E guarda caso, l’opposizione sulla carta ha i numeri per sentirsi maggioranza. No, li aveva! Perché la squadra del prof. Valerio Donato qualche pezzo lo starebbe perdendo per strada.

Banner

In queste ore, comunque, sulla ribalta c’è il Pd. Pd soddisfatto e rimborsato? Fiorita lo ha accontentato: ha chiesto due posti in Giunta e il sindaco  li ha dati: un assessorato importante (ambiente) e il vice sindaco, che sarà Giusy Iemma. Anche se l’interessata ha sempre sostenuto che avrebbe voluto svolgere il ruolo di consigliere. La disciplina di Partito le ha imposto il …sacrificio. E’ all’interno del Pd che si avverte qualche malcontento. Ma mai disperare, ci sono ancora posti da ricoprire.

Per il momento a tutta la nuova Giunta una raccomandazione: pensare ai bisogni della città prima ancora dei propri in funzione del potere. Un augurio: buon lavoro.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner