Catanzaro e Messina in campo alle 17.30: le probabili formazioni

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro e Messina in campo alle 17.30: le probabili formazioni
La squadra raggiunge il settore ospiti di Bari per ringraziare i 500 sostenitori dopo la sconfitta
  07 novembre 2021 09:30

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

SERIE C - GIRONE C

Banner

TREDICESIMA GIORNATA

Banner

PROBABILI FORMAZIONI

Banner

Us Catanzaro 1929 (3-5-2): Branduani; De Santis, Fazio, Scognamillo; Vandeputte, Verna, Welbeck, Tentardini; Carlini; Cianci, Bombagi. All.: Calabro

Acr Messina (4-3-3): Lewandowski; Celic, Carillo, Fantoni; Morelli, Simonetti, Fofana, Damian, Concalves; Adorante, Catania. All.: Colombo.

Arbitro dell'incontro: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia; assistenti: Andrea Niedda di Ozieri  e Luca Feraboli di Brescia; quarto ufficiale: Gianluca Grasso di Ariano Irpino.

Note: velature estese, circa 17 gradi; terreno in erbetta naturale in buone condizioni; 

spettatori:

ammonitiespulsicalci d’angolo;

Stadio comunale "Nicola Ceravolo". Tredicesima giornata campionato

Fischio d’inizio: ore 17.30 (in diretta streaming su Eleven Sports)

CATANZARO Tredicesima gara di campionato per i ragazzi di Antonio Calabro reduci da un'immeritata sconfitta al San Nicola di Bari e da una vittoria casalinga in Coppa Italia Serie C contro il Palermo.

Le Aquile fino ad ora hanno conquistato 20 punti e sono terze in classifica con la miglior difesa del girone.

I ragazzi di Calabro hanno ottenuto 5 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte (17 gol fatti e 8 subiti) e guardano il Bari a sette lunghezze di distanza.     

Il tecnico di Melendugno per questa partita adotterà lo stesso modulo di gioco ma dovrà fare a meno di Martinelli (squalificato) in difesa, e Rolando e Porcino (infortunati) su entrambe corsie esterne.

Partita molto importante per le Aquile che devono vincere contro un avversario di categoria per rosicchiare punti alla capolista e raggiungere il Monopoli in seconda posizione.

Da oggi (dopo la gara di Coppa Italia), i giallorossi potranno contare anche in campionato sull'apporto degli Ultras rientrati sugli spalti sabato scorso a Bari.

Formazione schierata con il 3-4-1-2, con la difesa composta da De Santis, Fazio e Scognamillo.

Verna e Welbeck confermati in mezzo al campo nella duplice funzione di costruzione e rottura del gioco.

Qualche problema sulle corsie esterne. Pronti Bayeye e Bearzotti per fare fronte all'assenza del forte esterno destro genovese.

Entrambi dovrebbero partire dalla panchina per fare spazio al belga sulla corsia destra per colmare l'assenza di Rolando. 

Sulla sinistra quasi certamente partirà dal primo minuto Tentardini, entrato bene già nella gara con il Monopoli. 

Nessun problema sul fronte offensivo dove sono tutti disponibili.

Carlini giocherà da fantasista dietro le due punte Bombagi (in vantaggio su Vazquez) e Cianci (in vantaggio su Curiale).

MESSINA Tredicesima gara di campionato per i ragazzi di Eziolino Capuano, reduci da una limpida vittoria casalinga contro il Campobasso.

I giallorossi dello Stretto fino ad ora hanno conquistato 12 punti e sono sedicesimi in classifica.

I ragazzi di Capuano hanno ottenuto 3 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte (15 gol fatti e 20 subiti).

Assenti gli infortunati Balde, Fazzi e Vukusic, oltre allo squalificato Sarzi Puttini.

Eziolino Capuano, tecnico dell'Acr Messina, presenta in conferenza stampa il match di Catanzaro: "Sarà un Messina compatto e ordinato, ma, a prescindere dalla qualità e senza alcune certezze, abbiamo lavorato affinché queste discomposizioni non si evidenzino a Catanzaro".

E spiega: "Potremmo anche cambiare sistema di gioco, non è detto che giocheremo con il 3-5-2. Non abbiamo paura, così come non ne abbiamo avuta col Campobasso, subendo solo quando loro mandavano palle in mezzo ed alcuni dei nostri sono usciti perché erano scoppiati, ma anche nei primi 20’ della ripresa abbiamo giocato bene".

E conclude:"Avremo una panchina corta domani, però compenseremo con la parte didattica del nostro lavoro settimanale. La mia filosofia è dare spazio a chi si spacca la schiena in allenamento e dimostra in campo fame e cattiveria in ogni minuto".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner